Russell Westbrook
Russell Westbrook

Milano, 14 luglio 2020 - Russell Westbrook, stella degli Houston Rockets, ha il Coronavirus. Il playmaker, che non era salito insieme ai compagni sul volo diretto in Florida per entrare all'interno della 'bolla' a Disney World per prepararsi alla ripresa della stagione, ha svelato la propria positività attraverso i social. "Sono risultato positivo al Covid-19 prima di partire con la squadra per Orlando - il messaggio dell'ex Oklahoma City Thunder - Mi sento bene, sono in quarantena e non vedo l’ora di raggiungere i miei compagni quando mi verrà permesso di farlo. Grazie a tutti quelli che si sono fatti sentire per starmi vicino. Per favore, prendete questo virus seriamente: rimanete al sicuro e indossate la mascherina”. 

A poco più di due settimane dal ritorno in campo, una notizia che di certo non ci voleva per i Rockets, che dovranno pazientare un po' prima di riavere a disposizione Westbrook. Per poter mettere piede a Disney World, il classe '88 dovrà essere guarito dal Covid-19, per poi sottoporsi a un test cardiaco. In caso di esito positivo, il fuoriclasse Nba potrà dirigersi in Florida. Al suo arrivo nella bolla, il giocatore sarà chiamato a osservare 48 ore di quarantena, durante le quali effettuerà due tamponi: se saranno negativi, allora ci sarà il via libera per lavorare con la squadra. 

Squadra orfana per il momento anche di James Harden, ma in questo caso non si hanno comunicazioni ufficiali, né da parte della franchigia, né da parte del diretto interessato. Ovviamente non è da escludere che il 'Barba' non si partito con il resto dei compagni per lo stesso motivo di Westbrook. Coach Mike D'Antoni aveva affermato solo ieri di aspettare lo sbarco delle due superstar nel giro di qualche giorno. Impossibile che ciò accada per Westbrook, mentre per Harden le riserve devono essere ancora sciolte.