Rudy Gobert (Ansa)
Rudy Gobert (Ansa)

Bologna, 23 marzo 2020 - Rudy Gobert, il primo cestista dell'NBA ad essere risultato positivo al coronavirus, torna a parlare delle proprie condizioni di salute.

Il giocatore che milita negli Utah Jazz ha postato su Twitter le sue sensazioni dopo undici giorni passati in quarantena, a seguito della positività riscontrata al tampone per il COVID-19. "Solo per darvi un aggiornamento sul mio stato", scrive Gobert "so che la perdita di gusto e olfatto è uno dei sintomi, io da quattro giorni non sento più nulla. Qualcun altro sta provando questa cosa come sto facendo io?".

Gli esperti hanno indicato che proprio la perdita di olfatto e gusto è uno dei sintomi minori che gli affetti da coronavirus possono subire, mentre quelli maggiormente invasivi sono febbre alta, dispnea e tosse. Il cestista, comunque, ha mantenuto buone condizioni di salute durante tutto il periodo di isolamento.

Gobert si era reso noto al pubblico per il suo gesto indolente nei confronti della pandemia, proprio pochi giorni prima di subire le conseguenze della malattia. Il centro aveva infatti toccato tutti i microfoni dei giornalisti in sala stampa in una conferenza pre-partita, scatenando la reazione sdegnata dell'opinione pubblica. Il francese si era poi prontamente scusato per il suo gesto.