Julian Gamble in azione (Ciamillo)
Julian Gamble in azione (Ciamillo)

Bologna 22 ottobre 2020 – Nel mercoledì di coppa sorridono soltanto la Virtus Segafredo Bologna ed il Banco di Sardegna Sassari che superano tra le mura amiche, rispettivamente, Monaco e Galatasary. Sconfitta ancora la Germani Brescia che si arrende sul parquet dell’Unicaja Malaga. Esordio positivo nella Basketball Champions League per la Dinamo Sassari che si impone per 93-84 sui turchi. Sugli scudi uno scatenato Marco Spissu autore di ventidue puti conditi da otto assist e sei rimbalzi. In evidenza anche Bilan che sfiora la doppia-doppia (16+ 9 rimbalzi). Il primo tempo è tutto di marca sarda con gli isolani che dominano letteralmente la scena toccando più volte la doppia cifra di vantaggio (38-19 al 16’) con Tillman ed il già citato Spissu. La reazione ospite non sortisce gli effetti sperati col solo Motum a dare fastidio alla retroguardia isolana ma il suo apporto non cambierà l’inerzia del match.

Virtus ancora imbattuta. Secondo ko di fila per Brescia

In Eurocup la Virtus Bologna riscatta il ko patito contro Reggio Emilia in campionato e si impone per 94-85 sul Monaco in un match in bilico sino alle battute conclusive. Dopo i primi trenta minuti caratterizzati da un ripetuto tiro e molla interessante sul piano del gioco, nella quarta frazione che sono le emozioni a farla da padrone. Knight regala il + 6 ai francesi (70-76) ma è immediata la reazione bianconera con Gamble, Ricci e Markovic che piazzano un 9-0 di break. Nei minuti finali la freddezza del regista ex Valencia insieme al solito Teodosic ed Hunter – favorito dagli errori al tiro sulla sponda transalpina di O’Brien - permettono ai felsinei di trovare due punti importanti anche sul piano psicologico dopo l’ultimo ko interno in campionato. Seconda sconfitta consecutiva per la Germani Brescia che cede nel quarto periodo a Malaga (86-69 il punteggio definitivo) dopo aver recuperato ben diciannove punti di svantaggio (31-12 al minuto undici) e ribaltare completamente la situazione volando sul + 3 (41-44) nel terzo periodo con Burns da tre punti. I canestri di Brizuela e Alonso spezzano un equilibrio che punirà una Germani trascinata dal duo Crawford – Chery. 

Leggi anche - Eurocup, poker di Trento. Venezia cade a Badalona