Invia tramite email Condividi Condividi su Instagram Effettua l'accesso col tuo utente QN Il Giorno Tutte le ultime notizie in tempo reale dalla Lombardia il Resto del Carlino Tutte le notizie in tempo reale dall'Emilia Romagna e dalle Marche Il Telegrafo Tutte le news di oggi di Livorno La Nazione Tutte le notizie in tempo reale dalla Toscana e dall'Umbria QuotidianoNet Tutte le ultime notizie nazionali in tempo reale Tweet WhatsApp Canale YouTube
Economia Sport Motori Tech Magazine Salute

EDIZIONI

Abbonamenti

Leggi il giornale

Network

Quotidiano.net il Resto del Carlino La Nazione Il Giorno Il Telegrafo

Localmente

Codici Sconto

Speciali

NBA, Chris Bosh sogna il ritorno in campo: "Ho ancora voglia di giocare"

L'ex Miami Heat è fermo da due anni per problemi di coagulazione del sangue

Ultimo aggiornamento il 1 settembre 2018 alle 20:35
Chris Bosh, ex giocatore Nba (Lapresse)

Los Angeles (Stati Uniti), 1 settembre 2018 – Chris Bosh non ha alcuna intenzione di alzare bandiera bianca ed anzi scalpita per tornare al più presto a giocare. Ad affermare il suo desiderio di tornare in campo dopo più di due anni di inattività dovuti a problemi di coagulazione sanguigna che lo hanno costretto allo stop per non mettere a rischio la sua incolumità, è stato lo stesso giocatore classe 1984 che in carriera ha messo in bacheca due titoli NBA vinti con i Miami Heat che a tutt’ora sono l'ultima squadra in cui ha militato. Bosh non è però disposto ad attendere all’infinito la chiamata di una delle trenta franchigie e quindi, se entro il prossimo febbraio non dovesse firmare un nuovo contratto, quasi certamente appenderebbe le scarpe al chiodo.

“Il desiderio di tornare a giocare – ha spiegato Bosh in un’intervista concessa a Yahoo – è ancora forte. Certo, non sono stupido, e se entro febbraio non dovessi trovare una nuova squadra saprei bene cosa fare. Per adesso comunque mi sento ancora un giocatore e sto cercando di superare gli ultimi ostacoli per provare a tornare in pista e firmare un contratto. Ho una grandissima voglia di affrontare una nuova sfida perché credo sinceramente di poter essere ancora un giocatore duttile e in grado di poter aiutare diverse squadre a centrare i loro obiettivi”. Solo il tempo però potrà dire se questo ultimo desiderio sportivo di Bosh potrà essere esaudito o se l’ex Heat sarà costretto ad interrompere la sua carriera anzitempo.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.