Champions League: Nutribullet Treviso-VEF Riga (Ciamillo Castoria)
Champions League: Nutribullet Treviso-VEF Riga (Ciamillo Castoria)

Treviso, 6 ottobre 2021 - E’ cominciata con una vittoria e una sconfitta la Basketball Champions League FIBA delle squadre italiane. A portare a casa i due punti, al ritorno sul palcoscenico europeo dopo diversi anni di astinenza, è stata la Nutribullet Treviso che ha piegato i lettoni del VEF Riga  91-85 cogliendo il decimo sigillo stagionale tra campionato e coppe. Sugli scudi nella formazione trevigiana, capace di tirare con il 59% da due e il 50% da tre, un Henry Sims da 20 punti e 6 rimbalzi, Tomas Dimsa (16 punti) e Michal Sokolowski (14 punti e 6 assist). Treviso, dopo una buona partenza, ha avuto una flessione dovuta a qualche disattenzione di troppo in fase di costruzione ed è stata costretta a rientrare negli spogliatoi sul -10 (42-52), ma poi ha cambiato passo nella terza frazione quando ha piazzato un break di 15-2 (diventato 23-12) che le ha permesso di ribaltare completamente l’inerzia del match e conquistare un cuscinetto di vantaggio poi amministrato nei 10’ conclusivi.
 

Cade Sassari a Ludwigsburg

Niente da fare, invece, per la Dinamo Sassari, sconfitta a Ludwigsburg dall’MHP Riesen padrone di casa 94-81. La compagine sarda, alla quale non sono bastati i 19 punti e 8 rimbalzi di Christian Mekowulu, ha pagato a carissimo prezzo l’inizio di gara disastroso: dopo appena 10’, infatti, i biancoblu si sono ritrovati sotto già di 15 lunghezze (27-12) e sono poi via via sprofondati fino al -24 toccato sul 64-40 nel corso della terza frazione. Tutto fin troppo facile quindi per la formazione tedesca, trascinata dalla prova maiuscola di Jonah Radebaugh (24 punti con 9/14 al tiro).
 

Leggi anche - Basket, Pau Gasol annuncia il ritiro: "Decisione sofferta ma ponderata"