Frank Vitucci (Ciamillo)
Frank Vitucci (Ciamillo)

Holon (Israele), 31 marzo 2021 – Finisce con una clamorosa beffa la trasferta in terra israeliana della Happy Casa Brindisi, battuta 81-79 allo scadere del supplementare dall’Hapoel Holon che grazie al canestro finale di Maxime De Zeeuw ha strappato un pass per le Final Eight di Basketball Champions League FIBA. Gli uomini di Frank Vitucci, invece, sono costretti a giocarsi le rimanenti chance di tagliare questo storico traguardo tra una settimana contro i turchi del Pinar Karsiyaka. Alla Happy Casa resta il rammarico di non esser riuscita a capitalizzare quanto di buono prodotto in un primo tempo eccellente sul piano difensivo, nel quale è arrivato anche il vantaggio in doppia cifra. Alla fine però i biancoblu hanno pagato la serata opaca di giocatori chiave come Josh Bostic (6 punti) e James Bell – usciti anzitempo nel supplementare – ma anche di Derek Willis e Nick Perkins. A trascinare l’Hapoel nella rimonta culminata nel successo finale, ci hanno pensati CJ Harris (23 punti), Chris Johnson (15 punti), Guy Pnini (13 punti e l’assist decisivo per De Zeeuw) e l’ex Venezia Tyrus McGee (12).

La gara

L’Happy Casa Brindisi ha subito stretto le maglie concedendo soltanto all’Hapoel soltanto 13 punti nei primi 15’. Trovato il +11 sul 23-34, i pugliesi non sono però riusciti a dare la spallata decisiva e così Holon è rientrata negli spogliatoi con sole cinque lunghezze di vantaggio. Nel terzo quarto è poi arrivata l’ulteriore reazione di Holon, guidata da Harris fino al +3 a 10’ dalla fine, al culmine di un break di 27-19. Il testa a testa serrato è quindi proseguito anche nel quarto conclusivo, nel quale l’Hapoel ha cercato di farsi largo con i rimbalzi offensivi e le triple di Johnson valse il +6 a pochi minuti dalla fine. Brindisi ha però retto l’urto e pareggiato i conti grazie alle bombe di Thompson e ai liberi finali di Bostic che ha poi sbagliato anche la conclusione dalla lunga del possibile successo poco più tardi. Nel supplementare, però, l’esterno ex Reggio è uscito come Bell per cinque falli e Brindisi, pur trovando l’ennesima parità con un’altra tripla di Thompson, ha pagato a caro prezzo l’errore in marcatura di Willis che si è perso De Zeeuw, autore del canestro della vittoria a 3 decimi dalla fine.

Basket, coppe europee: Milano centra i playoff di Eurolega dopo 7 anni. Sassari ko