Kevin Hervey (Ciamillo)
Kevin Hervey (Ciamillo)

Bologna 20 settembre 2021 –  Saranno ancora AX Armani Milano e Virtus Segafredo Bologna a sfidarsi nell’atto conclusivo della Supercoppa Italiana di basket che si disputerà domani sera alle ore 21:00 all’Unipol Arena (diretta su Discovery +, Eurosport e D MAX) . Si tratterà quindi di un remake dell’ultima edizione della finale scudetto , vinta dai felsinei con un rotondo 4-0, e della finale di Supercoppa dello scorso anno. Emozioni fino agli istanti conclusivi nell’equilibrata semifinale tra i bianconeri di Scariolo e l’Umana Reyer Venezia piegata soltanto di una lunghezza per 71-72 con diciassette punti di Kevin Hervey. La freddezza di Kyle Weems dalla lunetta regala la vittoria al cospetto di un avversario che ha la forza di restare in partita con la bomba di De Nicolao e vedersi sputare dal ferro la tripla del potenziale sorpasso con Stone. Bologna inizia col piede giusto e la Reyer è costretta ad inseguire riuscendo a pareggiare i conti con Tonut a ridosso dell’intervallo. Il match si infiamma nella frazione finale quando gli orogranata impattano con Tonut dopo un lungo inseguimento. I dettagli e la precisione la fanno da padrone e premiano i padroni di casa privi dell’infortunato Ekpe Udoh.

Milano regola una mai doma Brindisi

Nella prima semifinale Milano si impone per 67-72 sui pugliesi di coach Frank Vitucci. Cinque gli uomini in doppia cifra per i meneghini (che tirano 5/32 da tre punti) con Dinos Mitoglou autore di 13 punti e 7 rimbalzi catturati. Dall’altra parte non bastano i 16 punti a testa di Nick e Josh Perkins. L’Olimpia parte col piede sull’acceleratore grazie a Melli e Datome (2-11). Delaney allarga la forbice e Mitoglou aggiorna il massimo vantaggio fino al +14 del secondo quarto, confermato poi dalla schiacciata di Hines su assist di Rodriguez per il 27-41 dell’intervallo. Nella ripresa si scatena l’Happy Casa che minuto dopo minuto ricuce lo strappo togliendo certezze agli avversari con le bombe di Gaspardo, Perkins e Redivivo. Divario annullato al culmine di un break di 19-0 e sorpasso attuato dai brindisini al suonare della terza sirena (56-51). Nell’ultimo e decisivo periodo la tensione regna sovrana: decisive sono le conclusioni dall’arco di Shields e Delaney così come i liberi di Hall che fisano il punteggio finale.

Leggi anche - Udinese-Napoli 0-4, azzurri da soli in vetta alla classifica