Adrian Banks (Ciamillo)
Adrian Banks (Ciamillo)

Bologna 10 settembre 2021 – Canestri ed emozioni all’Allianz Dome dove Trieste supera al fotofinish la Dolomiti Energia Trentino per 83-82 e tiene vive le speranze di conquistare un posto per le Final Eight della Supercoppa di basket targata Discovery +. Risultato importante per la squadra di Ciani che riscatta il ko casalingo contro Tortona ringraziando un ritrovato Adrian Banks autore di 15 punti che condanna all’eliminazione il roster bianconero giunto al suo terzo passo falso in altrettante uscite. E’ l’equilibrio a farla da padrone per l’intero arco dei quaranta minuti: Caroline è la spina nel fianco dei giuliani nel primo tempo che rispondono con Konate e Mian. Salgono poi in cattedra Reynolds e Flaccadori autori di un break di 10-0 nella decisiva quarta frazione. Fernandez e Banks tirano le castagne dal fuoco per l’Allianz che la spunta negli istanti conclusivi con la bomba di Mian ed il successivo errore di Flaccadori che si fa stoppare da Grazulis.

Sassari alle Final Eight

Nella sfida serale del girone B al PalaRadi il Banco di Sardegna Sassari ottiene il pass per la Final Eight espugnando Cremona per 87-98 col terzo acuto di fila. Top scorer di serata un incontenibile Matteo Spagnolo (23) che non riesce a fermare l’avanzata biancoblu guidata dai 20 punti a testa di Battle e Clemmons. I lombardi mettono le marce alte con Miller (5-0) in avvio di partita ma Bendzius e Battle trovano prima la parità e qualche istante dopo il primo vantaggio. Logan e Clemmons costruiscono il nuovo sorpasso per la Dinamo che tira con percentuali elevatissime dal campo (21-28 al 10’). Inerzia nelle mani degli ospiti tra primo e secondo quarto con un parziale aperto di 10-0 che regala il 21-33 con la bimane di Mekowulu. La gioventù di Spagnolo, la mira di Cournooh e l’esperienza di Peppe Poeta permettono alla Vanoli di tornare in corsa fino al -5 prima del nuovo riallungo isolano dell’intervallo (39-49). Al rientro dagli spogliatoi Miller e Battle si sfidano a suon di canestri mentre Pecchia produce il – 4 al 27’. Sassari reagisce con Logan da oltre arco e Gentile in contropiede che producono il momentaneo + 15. Il Banco controlla il vantaggio costruito nonostante la Vanoli si riporti fino al -6 in due circostanze nell’ultimo periodo. Ci pensa Logan dai 6,75 metri a chiudere la pratica col canestro del + 9 ad un minuto dalla conclusione.