Dyshawn Pierre
Dyshawn Pierre

Bologna, 23 gennaio 2020 – Anche il mercoledì di coppa delle squadre italiane è stato decisamente ricco di soddisfazione visto che sono arrivate altre due vittorie: in Eurocup ad alzare i pugni al cielo in segno di successo è stata la Germani Brescia cje ha domato con un tanto risicato quanto efficace 70-67 i tedeschi dell’EWE Oldenburg. Tra primo e secondo quarto gli ospiti hanno provato ad alzare l’intensità e l’asticella del vantaggio spinti da Larson e Moore ma Brescia ha risposto con Warner e Abass ed è rimasta in scia almeno fino a quando Mahalbasic e le triple di Hobbs hanno sancito il +9 che Oldenburg ha quasi interamente saputo conservare sino al suono della seconda sirena (34-42). In uscita dagli spogliatoi sono saliti però di colpi Ken Horton (17 punti) che assieme a Landsdowne è stato l’ispiratore del parziale di 17-8 che ha strappato l’inerzia ai tedeschi e ridato fiducia ai biancoblu che grazie anche ai canestri di Vitali ad inizio quarto quarto hanno trovato l’energia giusta per piazzare il colpo di reni e conservare l’esiguo vantaggio fino alla fine.

Sorrisi anche per la Dinamo Sassari che nel gruppo A di Basketball Champions League FIBA ha tenuto il passo della capolista Ankara sconfiggendo 88-83 Strasburgo. I sardi, ancora una volta sospinti da un Dyshawn Pierre stratosferico (17 punti e 12 rimbalzi) e ben coadiuvato dagli italiani Michele Vitali (17 punti) e Marco Spissu (16 punti e 4 assist), hanno da subito preso in mano le redini del match e respinto tutti gli assalti francesi arrivando a toccare il +15 a meno di 5’ dalla fine proprio grazie ad una tripla di Vitali (64-79). Quando tutto sembrava in discesa è arrivata l’ennesima sfuriata transalpina guidata da Gabe York (21 punti) e Thomas Scrubb che hanno riportato Strasburgo a -5 a meno di 1’ dalla fine (81-86). La freddezza ai liberi di Spissu ha però stoppato in maniera definitiva l’emorragia consegnando il successo alla Dinamo.