29 apr 2022

Basket, Serie A: la Virtus travolge Treviso e ipoteca il primo posto in regular season

Al Palaverde finisce 113-76 per gli uomini di Scariolo

matteo airoldi
Sport
Milos Teodosic
Milos Teodosic

Treviso, 29 aprile 2022 – La Virtus Segafredo Bologna non si lascia distrarre dagli impellenti impegni di Eurocup e, nell’anticipo del 29° turno della Serie A di basket, travolge a domicilio la Nutribullet Treviso con uno straripante 113-76 e ipoteca matematicamente il primo posto nella regular season. Al PalaVerde è andato in scena un vero e proprio assolo dei bianconeri che hanno chiuso la contesa con percentuali al tiro pressoché perfette: gli uomini di Scariolo hanno chiuso infatti con il 76.5% nel tiro da due e il 63% nel tiro da tre che era stato un po’ il tallone d’Achille dei bianconeri nelle ultime uscite. Ben sette i giocatori della formazione ad essere arrivati in doppia cifra, con Amedeo Tessitori – ex di serata – che ha chiuso a quota 17 punti e Milos Teodosic che si è per così dire “fermato” a quota 16, tagliando però il prestigioso traguardo dei 1000 punti in campionato con la casacca bianconera. IL segreto della vittoria della Segafredo è tutto racchiuso nel parziale di 32-14 messo a segno nel primo quarto, che ha messo le cose in discesa. Treviso non è infatti più riuscita a reagire e adesso dovrà giocoforza cercare altri punti salvezza nelle prossime gare contro Milano e Trieste.
 

La soddisfazione di Scariolo


A fine gara coach Sergio Scariolo si è congratulato con la sua squadra per quanto fatto: “Per questa volta non farò il classico allenatore burbero che dice di pensare alla prossima gara. Ha fine gara ho preso qualche secondo per congratularmi con la squadra e lo staff per il traguardo raggiunto. E’ vero che arrivare primi in regular season non dà garanzie ai playoff, ma raggiungere i playoff è un premio per gli otto mesi di lavoro precedente fatto in maniera seria, con grande difficoltà fino alla Coppa Italia tra infortuni e porte girevoli, con giocatori che entravano e uscivano. Devo un riconoscimento a giocatori e staff per l’ottimo lavoro fatto, perché quando si arriva primi bisogna congratularsi. Giorno di riposo domani e poi lavoriamo per Valencia, ma oggi devo – e ripeto devo – questo riconoscimento.

Leggi anche - Eurolega, Olimpia Milano eliminata. Efes Pilsen alle Final Four

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?