Carlos Delfino (camillo-castoria)
Carlos Delfino (camillo-castoria)

Brindisi, 19 dicembre 2020 – Saturday Night amaro per la capolista Happycasa Brindisi che nell’unico anticipo della dodicesima giornata di campionato deve incassare la prima sconfitta casalinga stagionale ad opera della Carpegna Prosciutto Pesaro che viola il PalaPentassuglia per 81-92, riscattando lo stop interno della settimana precedente contro la Fortitudo Bologna e ottenendo il quinto sigillo che la consolida in zona Final Eight di Coppa Italia. Delfino, Robinson e Cain i protagonisti nelle fila marchigiane.

La cronaca

Partenza lanciata degli ospiti che si portano sull’8-0 prima del rientro pugliese firmato dalla tripla di Bell al 4’ma che non basta a contenere la furia offensiva dall’arco dei tre punti ad opera di Robinson e Delfino con quest’ultimo autore di tre triple e già in doppia cifra. La squadra di Vitucci prova tenersi in partita con Willis (21-27) e Krubally a cavallo tra primo e secondo quarto quando Robinson e Tambone ridanno la doppia cifra di vantaggio alla loro squadra. L’intervallo restituisce una Prosciutto Carpegna decisamente in striscia offensiva e con l’inerzia ancora dalla propria parte. Zanotti aggiorna il massimo vantaggio fino al + 21 (36-57) con l’Happycasa incapace di trovare una soluzione efficace alle bocche da fuoco della Vuelle che iscrivono a referto ben diciassette punti in sei giri di cronometro. Il quarto fallo di Cain non assopisce minimamente l’eccellente prestazione dei viaggianti che contengono molto bene in difesa Harrison, l’eroe del successo brindisino al Mediolanum Forum, e limitano al minimo le scorribande in contropiede della Stella del Sud in una serata dalle polveri bagnate. Nella quarta frazione la formazione di casa tenta l’ultimo disperato tentativo di rientro in partita prontamente respinto da un’altra bomba di Delfino (la dodicesima della Prosciutto Carpegna). I secondi finali sono puro garbage che sanciscono il secondo exploit esterno nel torneo da parte di Filloy e soci dopo quello di Venezia.

Leggi anche: Nba, Antetokounmpo rinnovo record con Milwaukee