BAsket, Brescia-Varese (foto Ciamillo)
BAsket, Brescia-Varese (foto Ciamillo)

Masnago, 10 febbraio 2021 – La Germani Brescia, dopo il successo di domenica contro Trieste, continua la sua rincorsa alla zona playoff e nel recupero della sedicesima giornata della Serie A di basket sconfigge 98-83 la Openjobmetis che arrivava all’appuntamento con all’attivo due vittorie consecutive, l’ultima delle quali ottenuta a spese di Cremona al termine di ben due tempi supplementari. Sospinti dalla verve di un Kenny Chery in grande serata (19 punti con 4/7 da tre), e dalla solidità di Christian Burns (17 punti e 8 rimbalzi) e di Darrell Willis (16 punti e 9 rimbalzi), i biancoblu hanno subito preso in mano le redini del match e poi a cavallo tra secondo e terzo quarto hanno dato una spallata piazzando un 15-0 valso +21. Una volta acquisito un cospicuo vantaggio lo hanno quindi difeso dai rientri di Varese, aggrappata anche oggi al trio composto da Toney Douglas (20 punti), Anthony Bean e Luis Scola (15 punti a testa) ma anche al tiro da fuori (15/29 da tre finale per gli uomini di Bulleri).

La cronaca

Parte bene Brescia che puntando sulle triple di Chery, Crawford e Burns conquista il primo vantaggio sul 20-10 per poi terminare il quarto d’apertura con otto lunghezze di vantaggio (24-16). Quando anche Willis sale in cattedra, Brescia sembra poter prendere il controllo del match in maniera ancor più concreta ma il recupero di Varese è dietro l’angolo e griffato dal duo Jakovics-Douglas (32-28). La fine di primo tempo è però ancora appannaggio di Brescia che ritrova un immarcabile Chery e, dopo aver chiuso i 20’ iniziali sul 48-36, allunga addirittura sul 57-36 al culmine di un 15-0 chiuso ad inizio ripresa. La reazione biancorossa è ancora una volta affidata ad un Douglas devastante dall’arco e capace con la complicità di Bean di mettere la firma sul -7 esterno (76-69) all’alba del quarto quarto. Brescia però non tentenna e chiude i conti con la tripla di un glaciale Sacchetti e i canestri di Burns e Willis.