Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 mag 2022

Basket, Serie A: l'Olimpia Milano batte con autorità Sassari e va sull'1-0

Al Forum finisce 88-71 per i meneghini

28 mag 2022
matteo airoldi
Sport
featured image
Olimpia Milano-Sassari
featured image
Olimpia Milano-Sassari

Milano, 28 maggio 2022 – Buona la prima per l’Armani AX Milano che davanti a un Forum caldissimo sconfigge 88-71 la Dinamo Sassari e si porta sull’1-0 nella semifinale scudetto. L’Olimpia ha vinto e convinto, partendo da una difesa che, guidata da un Kyle Hines da 8 punti, 7 rimbalzi e ben 5 stoppate date, nella ripresa ha alzato il tono concedendo soltanto 29 punti ai sardi. Anche l’attacco biancorosso ha però funzionato a dovere grazie soprattutto alle prove decisamente brillanti di Shavon Shields (16 punti) e Gigi Datome (13) e a ottime percentuali al tiro (57% da due e 40% da tre). La Dinamo ha comunque cercato di vendere cara la pelle in particolar modo nella metà iniziale di gara: a dare il contributo maggiore ai sardi ci hanno pensato Gerald Robinson (17 punti), Miro Bilan (16) ed Eimantas Bendzius (14).
 

La gara


La sfida nella sfida tra Robinson (12 nei primi 10’) e Shields ha subito infiammato la contesa e un primo quarto giocato a ritmi altissimi e chiuso dalla tripla di Gentile che ha accorciato le distanze a fil di sirena (32-26). Dopo il primo mini-intervallo, Milano ha cercato di aumentare i giri del proprio motore grazie all’asse Rodriguez-Hines e ha sfondato il muro della doppia cifra di vantaggio (46-34). La Dinamo ha comunque retto l’urto riuscendo a rientrare negli spogliatoi in singola cifra di svantaggio ma con ben 50 punti subiti (50-42) e, dopo la pausa lunga, ha cercato di spaventare Milano con il 7-0 del -1 (50-49). La risposta milanese è stata però a dir poco veemente: l’Olimpia ha infatti chiuso l’area a doppia mandata con una difesa granitica e in attacco si è affidata a Datome, Bentil e Grant per spiccare il volo e arrivare a toccare a più riprese il +23 che ha di fatto dato il via con largo anticipo ai titoli di coda della gara.

 

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?