Marco Belinelli in azione
Marco Belinelli in azione

Milano, 5 gennaio 2022 – Comincia con un successo il 2022 dell’Armani AX Milano: nel recupero della tredicesima giornata di Serie A di basket rinviato per diversi casi di Covid-19 nel gruppo biancorosso – la squadra di coach Ettore Messina si è imposta per 102-99 sulla Virtus Segafredo Bologna dopo un tempo supplementare. Le emozioni quindi, nonostante le tante assenze su entrambi i fronti, non sono mancate e a mettere il loro timbro sulla vittoria biancorossa ci hanno pensato Jerian Grant (20 punti), Devon Hall (18), Sergio Rodriguez (16 punti e 9 assist) e Ben Bentil.

Alla Virtus non sono invece bastati i 34 punti di un Marco Belinelli capace di eguagliare il suo massimo in carriera e la doppia doppia di Milos Teodosic (18 punti e 10 assist). Milano è partita forte (14-4) ed è riuscita a resistere al primo rientro della Virtus, chiudendo a +9 (54-45) un primo tempo nel quale ha tirato con 10/17 da tre. Dopo la pausa lunga le “Vu nere” si sono tenute aggrappate ai guizzi di Teodosic e Belinelli ma Milano non si è fatta intimorire e ha continuato a correre fino al +13 a 6’ dal termine del quarto quarto (84-71). Tutto finito? Neanche per sogno perché sempre l’accoppiata Teodosic-Belinelli ha tenuto viva le speranze di rimonta felsinee. Speranze che hanno preso ulteriormente corpo quando, a una manciata di secondi dalla fine, Grant ha sbagliato i liberi che avrebbero chiuso con tutta probabilità il discorso e Belinelli ha segnato la tripla che ha portato il match al supplementare dove a fare la differenza sono stati la difesa biancorossa e i canestri di Hall.
 

Venezia ritrova la vittoria



Sorrisi anche per l’Umana Reyer Venezia che, nonostante le rotazioni ancora ridotte all’osso, ha ritrovato la via del successo dopo tre sconfitte, battendo la GeVi Napoli 79-75. Sugli scudi nella formazione orogranata un Mitchel Watt troneggiante sotto le plance con i suoi 20 punti, 8 rimbalzi e 4 assist. Prezioso però anche il contributo di Stefano Tonut, autore di 15 punti. I partenopei hanno a lungo condotto la gara con personalità e grazie alle prestazioni maiuscole di Arnas Velicka e Markis McDuffie (17 punti a testa) ma, dopo aver toccato anche il +9, hanno subito la risalita di Venezia che nel finale ha messo la testa avanti grazie a Watt e Sanders riuscendo poi a condurre in porto la vittoria.

Leggi anche - Basket, i club di A: "Urgono risposte dal Governo. Delusi per le riduzioni delle capienze"