Cameron Reynolds (Ciamillo)
Cameron Reynolds (Ciamillo)

Bologna, 9 ottobre 2021 – Un successo interno e uno esterno nei due anticipi della terza giornata del campionato di Serie A di basket targato Unipolsai: a Trento la Dolomiti Energia padrona di casa ha conquistato il primo sigillo stagionale superando 84-68 la Vanoli Cremona che arrivava dalla vittoria casalinga contro la Fortitudo Bologna. A mettere la firma sulla vittoria bianconera è stato un poker d’assi composto da Cameron Reynolds (21 punti e 6 rimbalzi), Jonathan Williams (15 punti) e 7 rimbalzi, Diego Flaccadori (17 punti) e Jordan Caroline che, all’esordio in maglia trentina ha chiuso con un bottino di 19 punti e 8 rimbalzi. Con un 15-1 di break propiziato da David Cournooh (15 punti) e Jalen Harris (19 punti), Cremona ha provato a prendere in mano le redini del match a metà del primo quarto ma la gara è rimasta in perfetto equilibrio fino ai 10’ conclusivi quando sono saliti in cattedra Saunders e Reynolds, autori di canestri pesantissimi.

Brindisi rialza la testa

Al PalaFerraris di Casale Monferrato, invece, è arrivato il colpo esterno della Happy Casa Brindisi che ha rialzato la testa dopo la debacle in Champions League FIBA contro Holon e si è imposta sulla Bertram Tortona – al secondo stop interno – per 87-78. Devastanti, tra i salentini, le prestazioni di un Nick Perkins monumentale nel pitturato (26 punti con 9/13 da due e anche 7 rimbalzi catturati) e di un Jeremy Chappell da 17 punti e 8 rimbalzi con il 75% dal campo. Anche in terra piemontese il match è a lungo rimasto sui binari dell’equilibrio, ma alla fine Brindisi è riuscita a spuntarla grazie ai canestri di Perkins (sei punti di fila molto preziosi) Udom e Zanelli che con la sua bomba a 3’23” dalla fine ha siglato il +10 biancoblu e fatto partire i titoli di coda del match.

Leggi anche - Eurolega, Milano sbanca Vitoria con grande autorità