Kaleb Tarczewski
Kaleb Tarczewski

Cremona, 19 gennaio 2021 – Reduce dall’agevole successo ottenuto domenica contro Reggio Emilia, l’Armani AX Milano si è imposta sulla Vanoli Cremona per 81-83 nel recupero del quindicesimo turno del campionato di Serie A, che era stato rimandato viste le difficoltà riscontrate dai biancorossi nel rientrare in Italia dopo la trasferta vincente di Eurolega a Madrid. A trascinare questa sera in meneghini, ci hanno pensato un Kaleb Tarczewski immarcabile sotto i tabelloni (14 punti con 7/7 al tiro e 12 rimbalzi), Kevin Punter (miglior realizzatore con 15 punti) e Zach LeDay, preziosissimo nel finale. La Vanoli esce però dal campo con non pochi rimpianti perché, trascinata da un tarantolato Peppe Poeta (10 punti nel quarto quarto per lui), era riuscita a ribaltare uno svantaggio in doppia cifra con un break di 15-0, portandosi persino a +4 ad una manciata di minuti dalla sirena finale. La difesa a zona di Milano e le giocate, come detto, di LeDay hanno però consegnato il vantaggio definitivo agli ospiti. Questo ko costa doppiamente caro alla Vanoli che deve infatti abbandonare le speranze di partecipare alle Final Eight di Coppa Italia, alle quali prenderà invece sicuramente parte la Unahotels Reggio Emilia.

La gara

Gara frizzante sin dalle prime battute: entrambe le squadre si sono infatti sfidate a viso aperto. Il primo mini-strappo è arrivato in chiusura di prima frazione con la schiacciata di Biligha e la bomba di Roll (18-24). Cremona non ha però mollato la presa e, grazie a Daulton Hommes (miglior realizzatore dei suoi con 22 punti), è rimasta in scia almeno fino al tramonto del primo tempo quando Milano ha riprovato la fuga affidandosi ad un Kaleb Tarczewski immarcabile sotto i tabelloni (35-44). La spallata non ha comunque abbattuto la Vanoli che nel terzo quarto, spinta dal già citato Hommes e da TJ Williams, ha ricucito parzialmente lo strappo. Antipasto di quanto fatto nella quarta frazione dai biancoblu che, dietro la spinta di Peppe Poeta, è passata dal 61-72 al 76-72 al culmine di un parziale tramortente di 15-0. Gli sforzi non sono però bastati perché Milano, pur avendo perso per infortunio Jeff Brooks, con la difesa a zona e i canestri di Datome e LeDay ha rimesso la testa avanti e non senza fatica (Cremona ha sbagliato il pareggio allo scadere) ha difeso il vantaggio.

Leggi anche - Supercoppa Italiana, Juventus-Napoli: probabili formazioni, orario e dove vederla