Kelvin Martin
Kelvin Martin

Bologna, 17 ottobre 2020 – Si è aperta con i successi ottenuti negli anticipi da Dolomiti Energia Trento e Vanoli Cremona la seconda giornata del campionato di basket di Serie A. la formazione trentina, dopo la vittoria ottenuta in Eurocup contro Nanterre, ha portato a casa anche i primi due punti in campionato sbancando Pesaro 57-71. Approfittando delle difficoltà iniziali al tiro dei padroni di casa (3/8 da due e 0/8 da tre nei primi 10’, diventato poi 0/13 nei), Trento ha preso in mano le redini del gioco e ha chiuso a +8 il quarto d’apertura. Kelvin Martin ha poi suggellato il +10 bianconero all’alba della seconda frazione, in cui Pesaro ha cercato di aggrapparsi alla solidità di Cain e all’esperienza di Cain per non capitolare (24-31 all’intervallo lungo). Il gap si è quindi assottigliato ad un solo punto dopo l’intervallo (33-34), ma Trento ha retto l’urto e grazie alla tripla di Martin e a Luke Maye (miglior realizzatore della Dolomiti Energia con 17 punti), ha rapidamente ripreso quota e non si è più voltata indietro.
 

Cremona concede il bis

Seconda vittoria consecutiva, invece, per la Vanoli Cremona che, dopo aver sconfitto la Virtus Segafredo Bologna, ha mandato al tappeto anche la Openjobmetis Varese, sconfitta 80-67. A griffare il successo dei biancoblu ci hanno pensato Tj Williams e Daulton Hommes, autori di 17 punti a testa. Proprio grazie a questa accoppiata i biancoblu sono partiti forte (11-2) e non si sono più voltati indietro, rimpinguando via via il loro bottino fino a toccare il massimo vantaggio sul 54-37 intorno alla metà del terzo quarto. Nel momento di massima difficoltà biancorossa, la classe e l’esperienza di Luis Scola e la verve del giovane Arturs Strautins sono stati i principali appigli di Varese che però non è più riuscita ad impensierire realmente la Vanoli.

Leggi anche - Basket Serie A, Milano è sola in vetta. Cadono Venezia e Varese