Dolomiti Energia Trentino - UnaHothels Reggio Emilia (foto Ciamillo)
Dolomiti Energia Trentino - UnaHothels Reggio Emilia (foto Ciamillo)

 

Trento, 3 ottobre 2020 – L’UnaHotels Reggio Emilia inaugura la seconda giornata del campionato di Serie A di basket battendo a domicilio la Dolomiti Energia Trento 87-81. A griffare il successo degli emiliani sono state le prestazioni maiuscole di Brandon Taylor (19 punti), Joshua Bostic (16 punti) e Franck Elegar (17 punti e 7 rimbalzi), che hanno guidato un quintetto di biancorossi finito in doppia cifra. A Trento, che pur raccogliendo 15 rimbalzi offensivi (40 quelli totali) è andata soltanto 11 volte in lunetta, non sono invece bastate le scorribande di Gary Browne (17 punti) e il secondo tempo stellare di Luke Maye, che ha siglato 20 dei suoi 22 punti totali nei 20’ conclusivi.

Sfruttando le difficoltà al tiro dei padroni di casa (0/7 dal campo iniziale) e un Bostic ispirato, Reggio Emilia parte con il piede giusto e via via aumenta il proprio vantaggio fino a toccare il primo vantaggio in doppia cifra sul 14-24 a meno di 1’ dal termine del quarto d’apertura. Trento però non demorde e, approfittando anche di un problema alla caviglia che mette temporaneamente fuorigioco Taylor, alza l’intensità e si fa trascinare dalla freschezza di Ladurner e dalle giocate di Browne e Sanders fino al sorpasso, arrivato al culmine di un break di 13-0 (36-34). Una fiammata che non spaventa comunque l’Unahotels che sprinta e chiude a +4 il primo tempo (40-44). La Dolomiti Energia prova nuovamente a riprendersi l’inerzia del match con un 6-0 in avvio di secondo tempo, ma il match non si discosta dai binari dell’equilibrio fino alle ultime battute quando salgono in cattedra Johnson, Bostic ed Elegar che a suon di stoppate e triple spengono gli ardori di Trento a cui non basta lo scatenato Maye.