Italia-Paesi Bassi
Italia-Paesi Bassi

Milano, 29 novembre 2021 – L’Italbasket rimedia al ko subito pochi giorni fa contro la Russia e, davanti a un Forum di Assago tinto di azzurro, piega 75-73 l’Olanda nel secondo e ultimo impegno della finestra di novembre delle qualificazioni ai Mondiali di basket del 2023. Un successo sofferto, quello portato a casa dagli azzurri che più volte nel corso del match hanno provato a piazzare l’allungo decisivo arrivando fino al +13, ma hanno sempre dovuto fare i conti con un’Olanda mai doma e capace, dopo aver iniziato il quarto quarto a -10, di mettere la testa avanti a 3’ dalla fine con il canestro di van der Vuurst. Gli sforzi di Hammnik (migliore dei suoi con 19 punti) non sono però bastati perché l’Italia ha avuto un sussulto d’orgoglio e ha definitivamente sistemato le cose con i punti e le giocate di Nicola Akele (top scorer azzurro con 18 punti) e Stefano Tonut, autore di 13 punti così come Amedeo Tessitori.

Il match

Poggiando il proprio peso sul terzetto composto da Pajola, Akele e Tessitori l’Italia è partita con la quarta innestata e ha piazzato un 9-0 che in pochi minuti è diventato 16-7. I timeout di Buscaglia hanno però dato la scossa in casa olandese: le stilettate di Frank e di Hammnik allo scadere hanno infatti ridotto lo svantaggio “orange” a sole quattro lunghezze al suono della prima sirena (22-18). Alla ripresa del gioco, l’Italbasket è riuscita a ritrovare ritmo in attacco e, trascinata da Akele, ha dato un’altra accelerata spingendo l’asticella del massimo vantaggio fino al +13 suggellato sulla linea della carità da Diouf (42-29). Un colpo che non è bastato per spegnere gli entusiasmi degli ospiti che con un 8-0 sono rientrati a -5 prima di subire un altro mini-allungo azzurro impreziosito dalla tripla del +10 azzurro firmata da Vitali (47-37).

Dopo la pausa, però, l’attacco italiano si è impantanato nelle sabbie mobili prestando il fianco all’Olanda che è riuscita così a riportarsi a -4. A respingere gli assalti degli uomini di Buscaglia ci hanno dovuto pensare il solito Akele, Tonut e Tessitori che hanno messo la loro griffe sul +10 italiano a 10’ dalla fine (60-50). Con le spalle al muro, l’Olanda si è rimboccata le maniche per l’ennesima volta e affidandosi al tarantolato Schaftenaar ha iniziato una rimonta che ha trovato il suo culmine nel canestro del +2 esterno (67-69) mandato a bersaglio da van der Vuurst a poco meno di 3’ dalla fine. Tutto da rifare, insomma, per l’Italia che è riuscita comunque a togliere le castagne dal fuoco grazie a una tripla di Tonut e a un canestro di Akele che hanno dato un contributo determinante così come Vitali in lunetta nei secondi conclusivi.

Leggi anche - Messi vince il Pallone d'oro 2021. Per l'argentino è il settimo riconoscimento