Tallinn (Estonia), 23 febbraio 2020 – Pur faticando un po’ più del previsto l’Italbasket chiude la finestra di febbraio delle qualificazioni agli Europei di basket del 2021 (manifestazione a cui l’Italia è comunque già qualificata in quanto paese ospitante di uno dei gironi) sconfiggendo a Tallinn l’Estonia padrona di casa 87-81. A griffare il successo degli azzurri, che hanno chiuso con il 53% dal campo e ben 20 assist di squadra, ci hanno pensato Michele Vitali – top scorer con 22 punti – e Giampaolo Ricci che ha ripetuto quanto di buono fatto contro la Russia chiudendo con un bottino di 18 punti e un eccellente 4/8 da oltre l’arco dei 6.75 metri.

Come detto però per gli azzurri la pratica è stata tutt’altro che una formalità. Dopo aver infatti chiuso in parità un primo quarto decisamente in salita (18-18), l’Italia ha infatti accusato un calo difensivo incassando un parziale di 26-12 che ha portato i padroni di casa, implacabili dalla lunga e spinti da Kirtsing, sul 44-30 e ha pungolato l’orgoglio degli uomini di Sacchetti che si sono aggrappati a Ricci e Vitali per dimezzare lo svantaggio prima dell’intervallo lungo (47-41). In uscita dagli spogliatoi ci ha poi pensato Spissu a prendere per mano l’Italbasket e a condurla fino al pareggio a quota 52. Il primo sorpasso italiano è però arrivato all’alba dell’ultima frazione e ha fatto scattare la molla che ha permesso alla truppa azzurra di sciogliere le briglie e chiudere i conti con le triple di Ricci che hanno dato il La alla spallata vincente.