Massimo Bulleri, 43 anni, coach di Varese. Ha appeso le scarpe al chiodo nel 2017
Massimo Bulleri, 43 anni, coach di Varese. Ha appeso le scarpe al chiodo nel 2017

Milano, 5 aprile 2021 – L’Openjobmetis Varese si aggiudica il posticipo del 24° turno del campionato di Serie A di basket compiendo una vera e propria impresa in casa dell’Armani AX Milano, piegata 83-81. Il quarto successo consecutivo degli uomini di Bulleri – è stato senza dubbio ispirato dalle prestazioni maiuscole dell’ex di serata Luis Scola (18 punti e 7 rimbalzi), Toney Douglas (16 punti con 4/7 da tre), ma soprattutto di Michele Ruzzier (17 punti e 8 assist), che ha messo la ciliegina sulla torta siglando il gioco da tre punti che ha chiuso la contesa. Una vittoria più che meritata per gli ospiti che con grande carattere sono rimasti avanti nel punteggio per quasi tutto l’arco del match, resistendo a ogni tentativo di rimonta di Milano, che persino nell’ultimo minuto era riuscita ad azzerare un gap di quattro punti riportandosi avanti spinta dalle magie di Hines. L’ultimo guizzo di Ruzzier, come detto, non ha però soltanto evitato il supplementare ma soprattutto regalato due punti preziosissimi alla Openjobmetis che ha così agganciato il treno delle squadre a 18 punti, in piena zona playoff.

La gara

Dopo un buon inizio di Milano, Varese ha saputo reagire piazzando un 10-0 alimentato dalle giocate di Scola e dalle triple di Bean e Ferrero per 13-24 esterno. Toccato il fondo, l’Olimpia ha provato a risalire la china dimezzando prima lo svantaggio in chiusura del quarto inizialw grazie a Scola e Rodriguez (18-24) e poi, in risposta ai lampi di Douglas, dando un’altra accelerata culminata nel sorpasso di Punter (33-32). Lo sforzo non è però bastato agli uomini di Messina che, dopo essere rientrati negli spogliatoi a -4 (41-45), hanno continuato ad inseguire Scola e compagni che nel terzo quarto sono tornati. Una fuga rintuzzata questa volta dalle triple di Shields e Rodriguez per il 63-69 a 10’ dalla fine. Da questi guizzi Milano ha trovato nuova spinta per piazzare il 10-0 del 70-69, che ha dato il via a un lungo testa a testa, dal quale Varese sembrava poter uscire vincente sul +4 a 1’ dalla fine (76-80). Un canestro di Rodriguez e due capolavori di Hines – stoppata su Egbunu e gioco da tre punti a 24” dalla fine – hanno però ribaltato nuovamente la situazione portando l’Olimpia sull’81-80. Con ancora un fallo da spendere prima di esaurire il bonus, i biancorossi padroni di casa hanno commesso l’ingenuità di fermare Ruzzier a palleggio già raccolto: il gioco da tre punti dell’esterno triestino ha così evitato la clamorosa beffa all’Openjobmetis.

Leggi anche - Champions League, quarti di finale: probabili formazioni e orari tv