Meo Sacchetti (ANSA)
Meo Sacchetti (ANSA)

Tallinn (Estonia), 28 novembre 2020 – A poco meno di un’ora dalla palla a due di inizio gara e con gli azzurri di fatto già in campo per il riscaldamento, è arrivata la notizia del rinvio di Italia-Macedonia del Nord, prima gara della finestra di novembre delle qualificazioni agli Europei di basket del 2022, manifestazione alla quale l’Italia parteciperà comunque di diritto essendo uno dei paesi ospitanti di un girone della competizione. A spingere la FIBA a questa decisione è stata la positività al coronavirus di tre membri del gruppo squadra macedone, riscontrata a seguito dell’ultimo giro di tamponi previsti dal protocollo sanitario prima delle gare.

Si rigioca già nella finestra di novembre?

La FIBA, nel comunicato diramato, ha fatto sapere che continuerà a monitorare la situazione venutasi a creare e al tempo stesso non ha escluso una riprogrammazione del match tra Italia e Macedonia del Nord già in questa finestra di gare di novembre: “Ulteriori test nella delegazione della Macedonia del Nord saranno svolti per successive valutazioni mediche – si legge infatti nella nota – e decisioni, compreso un possibile rinvio della gara all’interno di questa finestra di novembre. FIBA continuerà a monitorare la situazione del COVID-19 e comunicherà ulteriori aggiornamenti riguardo le proprie competizioni ove necessario”. L’Italia intanto resta comunque nella bolla di Tallinn perché lunedì, a meno di sorprese, disputerà la seconda gara in programma, contro la Russia.

Leggi anche - Morte Maradona, la procura argentina indaga. "L'infermiera ha mentito"