Datome (ANSA)
Datome (ANSA)
Istanbul (Turchia), 27 novembre 2020 – La pandemia del Coronavirus ha inevitabilmente investito anche la Turchia causando lo stop del massimo campionato di basket in cui milita il Fenerbahce di Gigi Datome che oggi è intervenuto in esclusiva ai microfoni di Sportmediaset e ha parlato del momento che tutta l’Europa, non solo dei canestri, sta attraversando: “La situazione in Turchia sembra per adesso ancora sotto controllo e si spera rimanga così. L’Italia era vista da tutti come la nazione che non sapeva gestire l’emergenza ma poi pian piano tutti hanno imitato il suo modello. Tanti tifosi mi scrivono e c’è molto dispiacere per quello che stiamo vivendo”.

Lo sguardo del capitano della Nazionale si è poi spostato sulla pallacanestro giocata e sulla voglia di tornare in campo ma non a tutti i costi: “So che si sta prendendo del tempo per capire se realmente c’è la possibilità di andare avanti. Tutti vogliono continuare ma dobbiamo farlo con le dovute precauzioni e tutelando la salute dei giocatori e di tutti quelli che vengono a vederci. Siamo aperti ad ogni soluzione ma vogliamo tornare a giocare solo con tutte le giuste misure che ci permettano di andare in campo sereni”. Datome ha infine parlato del desiderio di partecipare alle Olimpiadi di Tokyo, slittate al prossimo anno: “Aspettiamo di capire quando si giocherà ma vogliamo ovviamente qualificarci per la manifestazione di Tokyo anche per cancellare la delusione del 2016”.