Amedeo Della Valle (Ciamillo)
Amedeo Della Valle (Ciamillo)

Venezia, 4 dicembre 2021 – La Germani Brescia sconfigge 80-69 l'Umana Reyer Venezia alla ripresa della Serie A di basket dopo la pausa delle Nazionali e spezza una striscia negativa che era arrivata a tre sconfitte consecutive. A mettere la sua firma in calce sul successo dei biancoblu ci ha pensato un Amedeo Della Valle in versione trascinatore e autore di 24 punti, 5 rimbalzi e 5 assist per un complessivo 31 di valutazione. Importante, però, anche il contributo di Naz Mitrou-Long, che ha chiuso a quota 14 punti, e quello di Michael Cobbins che di punti ne ha segnati 12. Dall’altra parte la Reyer, che riabbracciava Bramos – fermo da febbraio per un guaio al piede – ha pagato la serata a dir poco negativa al tiro da tre (9/36 finale). Agli orogranata non è bastata la prova maiuscola di Mitchell Watt (19 punti), unico tra i padroni di casa a raggiungere la doppia cifra.

La gara

Della Valle si è subito reso protagonista prendendo in mano le chiavi dell’attacco di Brescia, partita con un promettente 21-11. Venezia non si è comunque abbattuta e ha replicato con prontezza dall’arco con Phillip e Stone, accorciando le distanze a -6 alla rima sirena (23-17). Dopo il mini-intervallo, i biancoblu hanno ripreso a macinare gioco e canestri, difendendo con energia e alzando i giri del motore e l’asticella del vantaggio fino alle 14 lunghezze, raggiunte grazie ai liberi di un indemoniato Della Valle (39-25). Ancora una volta Venezia ha però trovato la forza di reagire, accorciando a -11 alla pausa lunga (43-32). Al rientro in campo la Germani ha poi cercato di respingere con personalità tutti i tentativi di recupero di Venezia che, dopo aver chiuso a -10 la terza frazione, si è giocata la carta della difesa a zona che, assieme ai canestri di un mai domo Watt, ha pagato buoni dividendi. La Reyer ha infatti piazzato un 10-0 che l’ha riportata a -2 (63-61), ma ha mancato i colpi dell’aggancio e così Brescia ha ripreso fiducia e quota allungando definitivamente le mani sulla vittoria con i canestri di Petrucelli, Cobbins e Della Valle.

Leggi anche - Eurolega, l'Olimpia Milano non sa più vincere: a Berlino arriva il quarto ko di fila