Antetokounmpo affrontato da Adebayo (Ansa)
Antetokounmpo affrontato da Adebayo (Ansa)

Milwaukee (Stati Uniti), 19 settembre 2020 – il fuoriclasse greco Giannis Antetokounmpo si è aggiudicato la palma di MVP della stagione NBA bissando il premio ottenuto lo scorso anno e diventando così il primo europeo a vincere per due anni di fila questo riconoscimento (in totale sono dodici i giocatori ad esserci riusciti e tra di essi vi sono anche Michael Jordan, Larry Bird e Magic Johnson). Il giocatore in forza ai Milwaukee Bucks, che ha chiuso la stagione viaggiando ad una media di 29.5 punti, 13.6 rimbalzi e 5.6 assist e che ha conquistato anche la palma di miglior difensore dell’annata in corso, ha battuto la concorrenza di LeBron James e di James Harden ottenendo 85 preferenze sulle 101 totali: “Ovviamente sono molto felice per questo premio – ha commentato in videoconferenza Antetokounmpo – ma guardo sempre avanti per cercare di capire come ripetermi e come migliorare per diventare un campione”. L’ala di Atene ha poi giurato fedeltà ai Bucks: “Come tutti voglio lottare per diventare un campione e non vedo perché io non debba restare a Milwaukee per altri 15 anni”.

Il secondo posto non è invece andato giù a LeBron James che non ha nascosto la propria delusione a margine del successo ottenuto dai suoi Lakers in gara 1 delle finali di Western Conference: “Il fatto di aver ottenuto soltanto 16 voti mi ha dato molto fastidio. Con questo non sto dicendo che Antetokounmpo non meritasse la vittoria, ma mi ha veramente infastidito questa cosa. Tante volte sono arrivato secondo in carriera in campionato e adesso per la quarta volta nella corsa alla palma di MVP”.