Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
29 gen 2022

Barella, niente Reds con il rosso: c’è Vidal

Inter, Nicolò squalificato per due turni salta la doppia sfida con il Liverpool in Champions. Ieri la firma di Caicedo, ora il rinnovo di Brozovic

29 gen 2022
mattia todisco
Sport
Nicolò Barella, 24 anni, paga pesantemente il pugno sulla gamba a Militao del Real
Nicolò Barella, 24 anni, paga pesantemente il pugno sulla gamba a Militao del Real
Nicolò Barella
Nicolò Barella, 24 anni, paga pesantemente il pugno sulla gamba a Militao del Real
Nicolò Barella, 24 anni, paga pesantemente il pugno sulla gamba a Militao del Real
Nicolò Barella

di Mattia Todisco Con qualche giorno di ritardo rispetto alle previsioni è arrivata la sentenza Uefa sulla squalifica per Nicolò Barella. Il cartellino rosso rimediato durante Real Madrid-Inter per un pugno su una gamba a Eder Militao, reazione a un contrasto energico del brasiliano, farà saltare al centrocampista entrambe le sfide degli ottavi di finale di Champions League contro il Liverpool. Una punizione severa e un’assenza pesante, sulla carta, perché Inzaghi perde uno dei suoi "titolarissimi", tra le pedine a cui non rinuncerebbe per nulla al mondo. Nelle gare precedenti al primo dei due incroci il tecnico farà la tara ai possibili sostituti, sapendo che potrà spremere un po’ di più lo stesso Barella tra Milan (5 febbraio), Roma in Coppa Italia (tre giorni dopo) e Napoli (il 12). Il favorito per prendere posto contro i Reds dal 1’ è Vidal: ha molta più esperienza internazionale e un palmarès enormemente superiore a quello di Vecino e Gagliardini, gli altri due centrali della mediana rimasti in gruppo dopo la partenza di Sensi, in prestito alla Sampdoria. Anche se le primavere passano, sembra essersi messo alle spalle le difficoltà in campo europeo della scorsa stagione, quando fu lui a prendere un rosso contro il Real Madrid in una partita cruciale per il passaggio agli ottavi, poi persa dai nerazzurri al Meazza. Nell’annata in corso è riuscito a segnare un gol importantissimo contro lo Sheriff ed anche in Serie A si è fatto trovare pronto quando è servito. Nonostante la perdita di un elemento a centrocampo, il già citato Sensi, dirigenza e allenatore hanno deciso di compensare con l’arrivo di un attaccante. Dati alla mano, sono infatti più "fragili" i giocatori del reparto avanzato, nel quale ad oggi non è a disposizione l’infortunato Correa e figura il cagionevole Sanchez. Il cileno, tra l’altro, ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?