1 mag 2022

Bagnaia, una pole per lanciare la rimonta

Jerez, giro record per Pecco: ma Quartararo fa paura sul passo gara. Espargaro in prima fila con un’Aprilia sempre più solida, lo start alle 14

marco galvani
Sport
Francesco Bagnaia, 25 anni, è decimo nel Mondiale a 38 punti da Quartararo
Francesco Bagnaia, 25 anni, è decimo nel Mondiale a 38 punti da Quartararo
Francesco Bagnaia, 25 anni, è decimo nel Mondiale a 38 punti da Quartararo

di Marco Galvani

Bagnaia in pole. Una pole da record: 1’36”170. La prima di quest’anno. Che spezza il dominio di Honda e Yamaha a Jerez negli ultimi 16 anni, dalla pole Ducati di Loris Capirossi nel lontano 2006. Pecco ha tirato fuori un giro capolavoro, "uno dei più veloci che ho visto in MotoGp", confessa il leader del Mondiale Fabio Quartararo, 2° a quasi mezzo secondo: "Oggi non c’era sfida con Bagnaia, ma il nostro passo gara è forte ed è la cosa più importante – chiarisce il francese della Yamaha –. Anche se sarà impossibile fare una gara in solitaria. Primo obiettivo è fare una buona partenza come in Portogallo". Ma "resta lui il pilota da battere – è sicuro Aleix Espargarò (3°), alla terza prima fila dell’anno con Aprilia – comunque gli siamo vicini".

Su di giri il box Ducati: "Sono euforico perché finalmente iniziamo a raccogliere i frutti di tanto lavoro – l’emozione di Bagnaia –. Il quarto settore meglio di così non si poteva fare, nonostante le curve 11 e 12 ci abbiano sempre disturbato". E’ andata. E ora "siamo pronti per la gara. Lo step di setting è stata una modifica minima che però mi ha aiutato ad avere più feeling. La nuova carena più piccola ci sta aiutando in percorrenza, entriamo più forte in curva e qui mi aiuta a chiudere di più le linee". Il suo compagno di squadra Jack Miller apre la seconda fila in compagnia di Marc Marquez e Johann Zarco. Ottavo Marco Bezzecchi, Enea Bastianini 11° con caduta. In ombra le Suzuki: 9° Joan Mir, 14° Alex Rins. Bloccati in Q1 Franco Morbidelli (16°) davanti a Fabio Di Giannantonio, 19° Luca Marini e addirittura 23° Andrea Dovizioso su una Yamaha che "ha bisogno di uno stile diverso dal mio". In Moto2, Ai Ogura in pole (1’41.289) davanti a Tony Arbolino per soli 10 millesimi, poi Sam Lowes. Il leader del Mondiale (con 34 lunghezze di margine su Ogura) Celestino Vietti parte 6°. Izan Guevara (1’45.880) detta il passo della Moto3. In prima fila Sergio Garcia e Jaume Masia. Poi Dennis Foggia, 8° Riccardo Rossi, 13° Andrea Migno.

Così le gare in diretta tv su Sky e TV8: Moto3 alle 11, Moto2 alle 12.20, MotoGp alle 14.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?