Pecco Bagnaia, 24 anni, campione del mondo nel 2018 con la Moto2: in carriera ha vinto 10 gare conquistando 28 podi
Pecco Bagnaia, 24 anni, campione del mondo nel 2018 con la Moto2: in carriera ha vinto 10 gare conquistando 28 podi
di Marco Galvani SILVERSTONE (Inghilterra) Il giro da extraterrestre del rookie Jorge Martin (Ducati) è durato il tempo del rewind. Il taglio alla curva 8 lo riporta sul pianeta terra e lo arretra 4°. La vera pole è di Pol Espargarò (Honda). In prima fila l’ufficiale Ducati ’Pecco’ Bagnaia e la Yamaha del leader del Mondiale Fabio Quartararo. Ma è anche la giornata di Valentino Rossi, in terza fila (8°) con una buona dose di ottimismo:...

di Marco Galvani

SILVERSTONE (Inghilterra)

Il giro da extraterrestre del rookie Jorge Martin (Ducati) è durato il tempo del rewind. Il taglio alla curva 8 lo riporta sul pianeta terra e lo arretra 4°. La vera pole è di Pol Espargarò (Honda). In prima fila l’ufficiale Ducati ’Pecco’ Bagnaia e la Yamaha del leader del Mondiale Fabio Quartararo.

Ma è anche la giornata di Valentino Rossi, in terza fila (8°) con una buona dose di ottimismo: "Sono sempre stato nei primi dieci in tutte le sessioni, direi che queste sono le migliori qualifiche della stagione – sorride Vale –. Per le gomme delle gara è ancora scelta aperta tra media e hard... vedremo. E oggi sarà importante cercare di essere subito veloce, anche se ancora sono lento soprattutto al primo giro". Dilemma sulle gomme anche per Bagnaia, ma "sta filando tutto liscio, in FP4 il mio passo era molto vicino a quello di Fabio. Direi che siamo pronti". Guarda il bicchiere mezzo pieno Quartararo: "Sono contento anche senza pole perché il passo è molto forte. Posso lottare per la vittoria". Si accontenterebbe di un podio, invece, Marc Marquez (5°): "Pensare alla vittoria non sarebbe realistico – ammette –, la Honda è una moto difficile. Ho cercato di risparmiare energie per la gara". Marco Bezzecchi sul filo di lana in Moto2. Pole da record sotto la bandiera a scacchi: 2’03’’988, mai nessuno come lui, in Moto2, a Silverstone a scendere sotto il muro del 2’04: "Ho dato la vita, un giro perfetto. Che bella scarica di adrenalina". In prima fila con lui Jorge Navarro e Sam Lowes; 4° il leader Remy Gardner, 6° Fabio Di Giannantonio. Dichiarato unfit Lorenzo Dalla Porta per un problema a una spalla: per lui niente gara.

In Moto3 un super Romano Fenati (Husqvarna) conquista la seconda pole consecutiva come piace a lui. In solitaria, senza scie: 2’11"325. A 43 millesimi la Honda di Gabriel Rodrigo, poi Riccardo Rossi (KTM), Andrea Migno (Honda) e Niccolò Antonelli (KTM). Notte fonda per i primi due piloti della classifica: il leader Pedro Acosta (KTM) partirà 22°, Sergio Garcia (GASGAS) 24°.

Così le gare in tv. Diretta su Sky e Dazn: alle 12.20 Moto3, alle 14 MotoGp, alle 15.30 Moto2. Differita su TV8: alle 14.35 Moto3, alle 16.30 MotoGp, alle 18 Moto2.