di Marco Galvani Quinta pole consecutiva per ‘Pecco’ Bagnaia (1’38“725, tempo da record) e doppietta Ducati con Jack Miller 2°. Portimao provincia di Borgo Panigale: con le Pramac di Jorge Martin (4°) e Johann Zarco (5°) ci sono quattro Desmosedici nelle prime cinque posizioni. Risultato utile in chiave Mondiale costruttori per la Ducati che insegue a quota 351 la Yamaha avanti a 364 punti. In griglia, in mezzo al rosso, il blu della Suzuki di Joan Mir (3°)....

di Marco Galvani

Quinta pole consecutiva per ‘Pecco’ Bagnaia (1’38“725, tempo da record) e doppietta Ducati con Jack Miller 2°. Portimao provincia di Borgo Panigale: con le Pramac di Jorge Martin (4°) e Johann Zarco (5°) ci sono quattro Desmosedici nelle prime cinque posizioni. Risultato utile in chiave Mondiale costruttori per la Ducati che insegue a quota 351 la Yamaha avanti a 364 punti. In griglia, in mezzo al rosso, il blu della Suzuki di Joan Mir (3°). Solo 7° il neo campione del mondo Fabio Quartararo. Che, però, non molla: "Il feeling non era eccezionale – l’amarezza del francese –. Ma abbiamo ancora il warm-up pertestare le modifiche. Se riusciremo a trovare il nostro passo con la gomma media, potremo fare una grande gara".

Più a suo agio il poleman: "Questa pista mi fa divertire, andiamo bene sia con la media sia con la dura, dobbiamo solo decidere per la gara – l’analisi di Bagnaia –. Stiamo lavorando bene, ancora meglio con la presenza a sorpresa di Casey Stoner nel box: con i suoi consigli cambia tutto, ha un occhio da pilota e soprattutto non è un pilota qualsiasi, ma una leggenda. E visto che a noi manca un coach, spero che il prossimo anno Ducati ci faccia questo bel regalo". Anche perché "già quest’anno è stato pauroso, ha capito la Ducati e la prossima stagione è pronto per giocarsi il titolo", l’investitura di Valentino Rossi, 16° al via. Per oggi "spero di potermi divertire". Altro weekend in salita per l’altro pilota Yamaha Petronas: Andrea Dovizioso partirà penultimo (21°).

In Moto2 pole per Raul Fernandez (1’42“101) davanti al compagno di squadra, leader di classifica e avversario per il titolo Remy Gardner (+0.269). Completa la prima fila Fabio Di Giannantonio (+0.405), 7° Marco Bezzecchi, 14° Celestino Vietti.

Le ultime speranze mondiali per l’Italia sono riposte nella Moto3. Pole di Sergio Garcia (1’47“274) davanti a John McPhee e Adrian Fernandez. Quarto Dennis Foggia: il romano può approfittare del 14° tempo in qualifica del leader del Mondiale Pedro Acosta per ridurre i 21 punti che li dividono e rimandare la resa dei conti per il titolo all’ultimo Gp a Valencia.

Così le gare in tv. Diretta su Sky e in streaming su Dazn: Moto3 alle 12.20, alle 14 la MotoGp e alle 15.30 la Moto2. Differita sul canale TV8 del digitale terrestre: Moto3 alle 14.15, MotoGp alle 16 e Moto2 alle 17.