Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
10 giu 2022

Azzurrini, match ball sprecato

Rovella risponde a Gustavsson: per il pass si decide tutto con l’Irlanda martedì

10 giu 2022
Il gol di Gustavsson in avvio ha messo in salita la gara dei ragazzi di Nicolato
Il gol di Gustavsson in avvio ha messo in salita la gara dei ragazzi di Nicolato
Il gol di Gustavsson in avvio ha messo in salita la gara dei ragazzi di Nicolato
Il gol di Gustavsson in avvio ha messo in salita la gara dei ragazzi di Nicolato
Il gol di Gustavsson in avvio ha messo in salita la gara dei ragazzi di Nicolato
Il gol di Gustavsson in avvio ha messo in salita la gara dei ragazzi di Nicolato

svezia

1

italia

1

Primo tempo: 1-0

SVEZIA (4-4-2): Brolin 7; Holm 4.5, Ousou 5.5, Vagic 6, Kahl 6 (36’ st Svensson sv); Walemark 6.5 (25’st Abraham 6), Gustavsson 6.5 (36’ st Kimpioka sv), Hussein 6, Jansson 6 (36’ st Nygren sv); Al Hajj 5.5 (21’st Bardagji 6), Sarr 5.5. Ct: Petterson 6

ITALIA (3-5-2): Plizzari 6; Lovato 5.5 (20’ pt Viti 6), Okoli 5.5, Pirola 6; Cambiaso 6.5, Ricci 6.5, Rovella 6.5, Bove 5.5 (39’ st Gaetano sv), Parisi 6; Cambiaghi 6.5, Pellegri 5.5 (31’st Esposito 6). Ct: Nicolato 6.

Arbitro: Verbooomen 5.5 (Bel).

Reti: 9’ pt Gustavsson; 13’ st Rovella (rig).

Note: espulso Holm, al 43’ st, per gioco violento. Ammoniti: Ousou, Vagic, Parisi, Pirola, Rovella.

L’Italia Under 21 fallisce il primo match-point qualificazione per l’Europeo di categoria, in programma nel 2023, pareggiando per 1-1 a Helsingborg contro la Svezia. Risultato che permette però di tenere a distanza gli scandinavi e di centrare matematicamente almeno il secondo posto in classifica, valido per gli eventuali spareggi. Per il primato sarà decisivo invece lo scontro diretto di martedì contro l’Irlanda, avversario contro il quale basterà anche il pari per mantenere la vetta. L’Italia va sotto al primo affondo. Al 9’ sugli sviluppi di un corner Okoli libera male, palla che arriva sui piedi di Gustavsson che prova il tiro deviato in maniera beffarda da Parisi per il vantaggio Gli azzurri accusano il colpo, per poi accendersi nel finale di tempo: al 35’ con un colpo di testa di Pirola, ben respinto da Brolin, e al 40’ con Pellegri, che centra di testa la traversa. L’Italia parte convinta anche nella ripresa e al 55’ arriva la svolta: Parisi viene atterrato all’ingresso dell’area di rigore da Holm con Verboomen che concede la massima punizione. Rovella trasforma. Poi il portiere di casa, Brolin nega il gol vittoria nel finale a Parisi ed Esposito.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?