Fango e neve non frenano Fabio Aru: il sardo chiude al sesto posto il cross di Montodine, alle porte di Cremona, dopo un’altra prova convincente, la terza in otto giorni. Al debutto con la maglia Qhubeka, la squadra con la quale correrà la prossima stagione su strada, Aru finisce a un paio di minuti dal vincitore, il tre volte tricolore Gioele Bertolini, che blinda il successo fin dal primo giro. Al termine di questo ciclo di gare nella specialità che l’ha lanciato, Aru pare intenzionato a proseguire, tenendo viva la possibilità di correre il Mondiale a fine mese in terra belga.

Dal Belgio arriva l’eco dell’ennesima impresa di Mathieu Van der Poel: il campione iridato firma a Hulst il terzo successo in altrettanti giorni del nuovo anno, vincendo la quarta prova di coppa del Mondo e avvicinandosi al leader della classifica generale, il fiammingo Van Aert, ieri primo dei battuti ad un minuto e mezzo dallo scatenato olandese, giunto all’ottava vittoria in questa sua stagione del cross.