BUFFON 6. I suoi 25 anni di carriera avrebbero meritato il calore dello Stadium e qualche tiro per celebrare la ricorrenza. CUADRADO 6,5. Abbassato nella linea dietro, il capitano (per una notte) soffre l’inizio spigliato dei sardi. Guadagna metri e sono i sardi a soffrire lui. DE LIGT 7. Rompe un ghiaccio duro da tanti mesi con la scioltezza dei fuoriclasse....

BUFFON 6. I suoi 25 anni di carriera avrebbero meritato il calore dello Stadium e qualche tiro per celebrare la ricorrenza.

CUADRADO 6,5. Abbassato nella linea dietro, il capitano (per una notte) soffre l’inizio spigliato dei sardi. Guadagna metri e sono i sardi a soffrire lui.

DE LIGT 7. Rompe un ghiaccio duro da tanti mesi con la scioltezza dei fuoriclasse. Gli scatenati funamboli di Di Francesco sbattono sul muro olandese.

DEMIRAL 7. Cose turche in alta quota. Sovrasta tutti per l’assist del 2-0, spacca la traversa a inizio ripresa. Dominante in difesa.

DANILO 6,5. Si conferma rigenerato da Pirlo. Partecipa al primo gol con una delle sue avanzate ormai non più casuali.

KULUSEVSKI 6,5. Ha la dote tipica dei campioni: dove lo metti, non sfigura mai. Largo a destra non è letale come può, ma trova il modo di incidere.

ARTHUR 7. La maglia del Brasile sotto quella bianconera: ‘ordem e progresso’ in mezzo al campo. Finalmente lampi all’altezza delle aspettative.

RABIOT 5,5. Giallo per un’entrata ruvida su Joao Pedro. Lotta, ma è meno brillante del solito.

BERNARDESCHI 6,5. L’onda lunga dell’azzurro: un gol annullato e molta più presenza dentro la gara e ottimi assist. Ma anche un paio di palloni che un sinistro sa decorare meglio.

MORATA 6,5. Il più amato da Pirlo e da CR7. Per chi avesse ancora dei dubbi, Alvaro li scioglie al 38’ quando serve l’assist a Ronaldo. Meno freddo sotto porta.

RONALDO 7,5. Il primo gol è di quelli che un portiere può raccontare con orgoglio di aver subito, come a dire: ‘io c’ero’. Bello pure il destro al volo del 2-0: 8 gol in 5 gare di campionato.

Dybala 5,5. Ultimi 20’ per Morata, sbaglia un gol. McKennie 6. Entra per Rabiot e lotta. Bentancur, Chiesa e A. Sandro sv.

PIRLO 6,5. Aveva chiesto una svolta, può ritenersi soddisfatto: le sue idee lievitano.

VOTO SQUADRA: 6,5.

Gianmarco Marchini