Mentre la Fiorentina si prepara per il ritiro estivo a Moena, in Trentino, dove si recherà oggi e si tratterrà fino al 31 luglio, tra la società e Giancarlo Antognoni si consuma una dolorosa separazione. L’uomo-simbolo viola si è incontrato ieri pomeriggio con il dg Joe Barone e ha annunciato di non voler accettare la proposta, avanzata dal club qualche settimana fa, di lavorare come direttore tecnico del settore giovanile, lasciando così l’incarico in prima squadra di club manager che ha ricoperto dal 2017 dopo la conclusione della collaborazione con la Figc. "La proprietà mi vuole fuori dalla prima squadra, questo è il punto – ha detto Antognoni –. Lascio la Fiorentina, ma non lascio Firenze. Alla maglia viola e ai suoi splendidi tifosi restano e resteranno per sempre la mia riconoscenza ed il mio amore incondizionato".