Migliorano le condizioni di Salvatore Antibo. 59enne primatista italiano dei 5mila e dei 10mila metri ricoverato all’ospedale Civico di Palermo a causa di un’embolia polmonare.

"Lo zio sta molto meglio – ha detto ieri in nipote Andrea – risponde bene alle cure, sta iniziando a respirare autonomamente e a breve lo trasferiranno nel reparto di Cardiologia".

La famiglia smentisce la notizia circolata giovedì in base alla quale il campione in passato avrebbe avuto già una trombosi. "Smettiamo categoricamente la notizia", sottolinea il nipote. "Totó ci tiene a ringraziarvi tutti per i messaggi ricevuti e per l’affetto che dimostrate nei suoi confronti".