np_user_4025247_000000
Manuel Minguzzi
Altri Sport

Yeman Crippa, tutto pronto per il debutto nella maratona: a Milano sfida con Chumba

Il nuovo obiettivo dell’atleta azzurro dopo il record italiano nella mezza: domenica 2 aprile la sfida ai rappresentanti africani. Dopo 42 giorni di ritiro, il campione vuole il grande tempo

Yeman Crippa
Yeman Crippa

È tutto pronto per il debutto di Yeman Crippa sulla distanza dei 42 chilometri. Leader del mezzo fondo azzurro, Crippa è campione europeo dei 10.000 metri, bronzo dei 5.000 e primatista italiano dei 3.000, ma recentemente ha allungato il suo range di azione arrivando anche al record italiano della mezza maratona con il tempo di 59’26” ottenuto a Napoli l’anno scorso. E’ il preludio al passaggio alla maratona che avverrà, con il debutto, domenica 2 aprile a Milano.

Crippa contro gli africani

Come nel mezzo fondo, anche nella maratona saranno gli africani gli avversari di Crippa che ha fissato nella Enel Milano Marathon il suo debutto sui 42 chilometri. La maratona meneghina è la più veloce in Italia e avrà partenza e arrivo in quel di Corso Venezia, con Crippa che cercherà un primo crono di livello per capire in quale direzione andare e se potrà, la maratona, diventare anche una carta in ottica olimpica. A sfidarlo un parterre di alto livello, partendo dal keniano Dickson Chumba, in passato vincitore delle maratone di Tokyo, Chicago, Eindhoven e Roma con un primato di tutto rispetto di 2h04’32, passando per l’etiope Solomon Deksisa (primato di 2h04”40) e l’altro keniano Gideon Kipketer (2h05’51”). Yeman non correrà ovviamente per partecipare ma per ottenere un grande risultato, considerando che per preparare la maratona di Milano ha effettuato un ritiro di 42 giorni nella mitica Rift Valley in Kenya dove si è allenato con atleti capaci di scendere sotto l’ora nella mezza maratona. Il programma, duro, di Crippa prevedeva allenamento lungo all’alba con sveglia alle 5 e poi lavoro in pista a Eldoret a 2.200 metri sul livello del mare. Yeman è poi tornato in Italia circa dieci giorni fa per rifinire la preparazione e il suo allenatore, Massimo Pegoretti, lo vede già pronto per un grande tempo. Il resto dell’estate, invece, sarà incentrato sui 10mila dei mondiali di Budapest dove Crippa andrà a caccia di una medaglia.

Sofia Yaremchuk tra le donne

Non solo Crippa, perché anche la gara femminile avrà una una attenzione italiana grazie a Sofia Yaremchuk, mezzo fondista di origini ucraine. Nata e cresciuta a Leopoli, Sofia ha iniziato con il mezzo fondo e poi ha ampliato il suo bagaglio con la mezza maratona nel 2015, diventando anche campionessa italiana, e nel 2022 ha debuttato sui 42 chilometri a Venezia. A 28 anni cercherà un tempo prestigioso a Milano dopo essersi stabilmente trasferita in Italia nel 2018. Yaremchuk è anche campionessa italiana dei 10 chilometri e proverà a ritagliarsi un futuro anche sulle lunghe distanze. Il lotto delle favorite per la maratona di Milano comprende tra le donne una schiera di forti africane, con Gada Bontu Bekele (2h23:39 nel 2020) e la keniana Emily Arusio (2h25:22 a Doha in gennaio). Per quanto riguarda il percorso, confermato l’anello con 18 chilometri tra Bastioni, Repubblica, Moscova, Parco Sempione e Duomo e un totale di 28 chilometri complessivi all’interno della Circonvallazione Filoviaria. Previsto il passaggio dei runner in zona City Life e nell’area nord-ovest (Portello, Ippodromo, San Siro, Parco di Trenno, Gallaratese).

Leggi anche - Crippa oro agli Europei: "Una medaglia che vale"