Wendy Siorpaes (Ansa)
Wendy Siorpaes (Ansa)

Roma, 7 febbraio 2021 - Sarà Wendy Siorpaes ad avere l'onore di essere la portabandiera italiana ai Mondiali di Cortina 2021: non potrebbe essere altrimenti per una delle stelle dello sci alpino originaria proprio della Regina delle Dolomiti, che nel 2006 fu parte delle Olimpiadi invernali di Torino, dove concluse 27esima nella combinata.

Mondiali Cortina 2021 in tv: programma e orari. Gli italiani gara per gara

La carriera

Classe '85, l'ex velocista (le sue specialità erano discesa libera e superg) iniziò la sua carriera difendendo i colori del Gruppo Sportivo Fiamme Oro nel 2000, entrando nel giro della Nazionale due anni dopo. Bisogna arrivare al 2003 per il trovare il suo esordio in Coppa Europa e al 2004 per quello in Coppa del Mondo, dove Siorpaes curiosamente debutta proprio sulla pista di casa: era il 14 gennaio e la location era l'Olimpia delle Tofane, dove la portabandiera di Cortina 2021 non riuscì a concludere il superg in programma. In generale, il miglior acuto in Coppa del Mondo di Siorpaes arrivò nel 2009 con il sesto posto nella discesa libera di Cortina d'Ampezzo, a testimonianza di un legame indissolubile con la sua terra. A febbraio dello stesso anno Siorpaes collezionò inoltre un ottavo posto nella discesa libera e un 21esimo nel superg nella rassegna iridata di Val-d'Isère e, al termine di quella stagione, il miglior piazzamento (62esimo) nella classifica generale di Coppa del Mondo. Nella stagione seguente Siorpaes appese gli sci al chiodo, chiudendo la propria carriera il 19 febbraio 2010 nel superg di Formigal di Coppa Europa, competizione in cui nel 2008, nel superg di Sankt Moritz, arrivò l'unica vittoria (nonché unico podio) in carniere di colei che oggi è in forza al commissariato della Polizia di Stato di Cortina d'Ampezzo.

Leggi anche - Mondiali Cortina 2021, i convocati maschili dell'Italia