Primoz Roglic, il vincitore uscente (Ansa)
Primoz Roglic, il vincitore uscente (Ansa)

Manca sempre meno all'inizio della Vuelta 2021, che partirà sabato 14 agosto da Burgos per poi arrivare domenica 5 settembre a Santiago di Compostela dopo aver percorso 3.417 km suddivisi in 21 tappe: l'obiettivo dei corridori al via sarà dare la caccia al vincitore uscente Primoz Roglic.

I nomi più attesi

Lo sloveno, fresco campione olimpico a cronometro, tuttavia non sarà l'unico volto noto del ciclismo mondiale ad animare l'ultimo Grande Giro dell'anno. Il rivale più accreditato dell'ultima maglia rossa è Egan Bernal, mentre marcherà visita - nonostante gli iniziali propositi di partecipazione - Tadej Pogacar, decisamente affaticato dai recenti impegni ravvicinati. Discorso diverso per il colombiano, che dopo il trionfo al Giro d'Italia ha avuto modo di rifiatare parecchio: per lui il rientro è avvenuto, con tanto di caduta, nella Vuelta a Burgos, motivo per cui la Ineos Grenadiers si cautelerà schierando il solito folto drappello di seconde linee di lusso. Dal neo campione olimpico Richard Carapaz ad Adam Yates, passando per Pavel Sivakov e Tom Pidcock: in caso di flop di Bernal, allo squadrone britannico non mancheranno di certo le alternative.

Facce da Vuelta: chi sono i favoriti - di ANGELO COSTA

Gli altri

 Ce la farà per una volta Mikel Landa a battere gli avversari e soprattutto la malasorte? Sulle strade di casa lo spagnolo, reduce dalla vittoria della Vuelta a Burgos, sogna il primo successo in un Grande Giro dopo tanta gavetta e per farlo potrà contare su una Bahrain Victorious molto competitiva a sua disposizione. Un esempio: avere come gregario Damiano Caruso è un lusso che non tutti possono permettersi. Leggermente più defilate le candidature al successo finale di Hugh John Carthy, Aleksandr Vlasov, Miguel Angel Lopez ed Enric Mas, così come quelle azzurre che rispondono ai nomi di Giulio Ciccone e Fabio Aru: quest'ultimo, dopo un calvario lungo anni, ha fornito buoni segnali nella recente Vuelta a Burgos, dove è arrivato secondo alle spalle di Roglic, che dovrà prestare attenzione anche agli outsider Romain Bardet, David De La Cruz, Guillaume Martin e l'eterno Alejandro Valverde.

I velocisti

Non solo gli uomini che lotteranno per la classifica generale: a emozionare i tifosi nella 76esima edizione della Vuelta saranno anche le volate, che vedranno in Caleb Ewan il primo assente di lusso. L'australiano non ha ancora recuperato del tutto dalla frattura alla clavicola rimediata nell'ultimo Tour de France e così non potrà vedersela con i vari Jasper Philipsen, Arnaud Démare, Michael Matthews, Fabio Jakobsen e, per quanto riguarda l'Italia, un Matteo Trentin che negli sprint, soprattutto alla Vuelta, ha dimostrato di poter dire la sua.

Dove vedere in tv la Vuelta 2021

L'ultimo Grande Giro dell'anno sarà trasmesso in diretta tv e in esclusiva da Eurosport. Disponibile inoltre anche lo streaming sulle piattaforme Discovery+, Eurosport Player, Tim Vision, Amazon Prime e DAZN.

Leggi anche - Vuelta 2021, Aru: "Qui ho bellissimi ricordi"