Primoz Roglic (Ansa)
Primoz Roglic (Ansa)

Suances, 30 ottobre 2020 - La tappa 10 della Vuelta 2020, nonostante i tanti saliscendi, prometteva spettacolo tra le ruote veloci, con l'atteso duello tra Sam Bennett e Pascal Ackermann reso ancora più rovente dopo i fatti di ieri. Invece gli ultimi 250 metri diventano a sorpresa terreno fertile per Primoz Roglic, che scatta e mette in cassaforte il terzo successo parziale che, complici i 10'' di abbuono e un buco che si è creato, gli riconsegna la maglia rossa a spese di Richard Carapaz, col quale adesso condivide lo stesso tempo: uno scenario già visto di ricente al Giro. A proposito: ancora un piazzamento per l'Italia, grazie all'ottimo terzo posto al traguardo messo a referto da Andrea Bagioli. Le schermaglie di oggi sono solo l'anteprima di quello che potrebbe vedersi nella tappa 11, con i 5 GPM in programma che rischiano davvero di stravolgere la classifica generale.

La cronaca

Dopo vari tentativi non andati in porto si compone finalmente la fuga di giornata: gli attaccanti sono Jonathan Lastra (Caja Rural-Seguros RGA), Brent Van Moer (Lotto Soudal), Pim Ligthart (Total Direct Energie) e Alex Molenaar (Burgos BH), inseguiti vanamente da Michal Paluta (CCC). Il vantaggio dei battistrada arriva a sforare addirittura il muro degli 11': l'azione insistita e di comune accordo di Mitchelton-Scott, Astana e Deceuninck-Quick Step si fa sentire, soprattutto sull'unico GPM di giornata, l'Alto de San Cipriano (4,3 km al 5%). I tanti saliscendi di giornata fanno molto male a Sam Bennett ma anche ai fuggitivi, che vengono ripresi a 17 km dal traguardo. Sono poi vari i corridori che cercano di sorprendere il gruppo negli ultimi km: il tentativo migliore è quello di Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), ma anche lui deve arrendersi al forcing delle squadre dei velocisti, che a loro volta si fanno cogliere impreparate da due attacchi un po' inattesi. Il primo a provarci è la maglia a pois Guillaume Martin, ma il tentativo giusto è quello sferrato da Primoz Roglic, che parte a 250 metri dal traguardo e va a vincere la terza tappa di questa sua fantastica Vuelta. Grazie agli abbuoni e a un buco inoltre lo sloveno affianca Richard Carapaz in classifica e si riappropria della maglia rossa: un enorme colpo di scena, per giunta alla vigilia di un weekend ricco di salite infernali.

Ordine d'arrivo tappa 10 Vuelta 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 4h14'11''
2) Felix Grossschartner (BOH) st
3) Andrea Bagioli (DQT) st
4) Alex Aranburu Deba (AST) st
5) Robert Stannard (MTS) st
6) Julien Simon (TDE) st
7) Daniel Martin (ISN) st
8) Guillaume Martin (COF) st
9) Jasper Philipsen (UAD) +3''
10) Magnus Cort Nielsen (EF1) +3''








Classifica generale Vuelta 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 40h25'15''
2) Richard Carapaz (IGD) st
3) Daniel Martin (ISN) +25''
4) Hugh John Carthy (EF1) +51''
5) Enric Mas (MOV) +1'54''
6) Felix Grossschartner (BOH) +3'19''
7) Jhoan Esteban Chaves (MTS) +3'28''
8) Alejandro Valverde (MOV) +3'35''
9) Wouter Poels (TBM) +3'47''
10) Marc Soler (MOV) +3'52''








Leggi anche - Davide Cassani: "Tra qualche anno avremo il nuovo Nibali"