24 mar 2022

Ciclismo, Visconti si ritira: "Non riuscivo più a tenere il ritmo"

Il siciliano ha deciso di appendere la bicicletta al chiodo dopo la seconda tappa alla Tirreno Adriatico: sono rilassato, i troppi problemi mi impedivano di competere

Giovanni Visconti
Giovanni Visconti

Bologna, 24 marzo 2022 - Ha deciso di dire basta al ciclismo professionistico. Giovanni Visconti, 39enne corridore della Csf Bardiani, ha appeso la bicicletta al chiodo dopo la seconda tappa dell'ultima Tirreno Adriatico. Impossibilitato a tenere il ritmo dei migliori, Visconti ha capito che era meglio farsi da parte dopo una lunga carriera fatta di 34 vittorie, due tappe al Giro, otto giorni in maglia rosa nel 2008 e tre titoli italiani su strada.

Visconti: "Non avevo il ritmo"

I problemi fisici, l'età, il livello degli avversari, tutti fattori che portano ad una assunzione di responsabilità: quando non c'è modo di restare competitivo non ha senso continuare. L'analisi di Visconti a Sport2Day Speciale Ciclismo: "Sono rilassato anche se è strano stare lontano dal ciclismo - le sue parole - Le giornate sono piene anche se non sono impegnato con gli allenamenti, mi sto dedicando alla famiglia, cosa che non sono mai riuscito a fare. La scelta del ritiro? Dentro di me credo di averla presa da un anno, i problemi di salute mi hanno ostacolato e non ero in grado di tenere i ritmi di questo ciclismo".

Leggi anche - Matej Mohoric vince la Milano-Sanremo

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?