Jos Van Emden
Jos Van Emden

Tortoreto, 13 ottobre 2020 – Arrivano le prime critiche agli organizzatori del Giro d’Italia dopo i recenti casi di positività di alcuni corridori che hanno portato Mitchelton Scott e Jumbo Visma a ritirare le proprie squadre dalla corsa rosa. Ma prima che si scoprisse il contagio di Steven Krujiswjik, il corridore della Jumbo Jos Van Emden aveva criticato duramente l’organizzazione per non aver garantito la bolla attorno ai corridori.

E’ il sito Cyclingnews a riportare le parole del ciclista olandese che fanno riferimento già ai primi giorni di corsa, quindi fin dalla partenza in Sicilia: “Le cose sono andate storte fin dal primo hotel in cui abbiamo alloggiato – ha affermato Van Emden – Eravamo assieme a quattro o cinque squadre, c’era anche la Polizia, il servizio Shimano e le persone normali che mangiavano allo stesso buffet. Io non ho dubbi su dove Yates abbia preso il virus…”.

Leggi anche - Giro, ruggito di Sagan a Tortoreto