31 dic 2021

Ciclismo, il fisioterapista di Van der Poel: “Paga le troppe discipline”

Il campione del mondo di ciclocross ha un problema alla schiena, dopo il ritiro a Zolder tornerà in gara solo quando starà bene: paga le tante discipline

Mathieu Van der Poel
Mathieu Van der Poel

Bologna, 31 dicembre 2021 – Feste natalizie complicate per Mathieu Van der Poel. Il campione mondiale di ciclocross continua ad avere problemi alla schiena e se li trascina già dal finale della scorsa stagione. A Zolder, nella prova di Superprestige, si è infatti ritirato dopo la metà gara e ora tornerà solamente quando non avrà più dolore. Per il suo fisioterapista paga le tante discipline disputate in carriera e la schiena sta pagando il conto: rischia di saltare i mondiali.

Problema a un disco intervertebrale

Il giorno successivo al ritiro nella prova di Zolder a Van der Poel è stato diagnosticato un problema ad un disco intervertebrale, un infortunio che causa dolore durante l’attività agonistica, a maggior ragione nelle prove di ciclocross. Il rientro è previsto solo alla scomparsa del dolore ma il suo fisioterapista ha spiegato il problema con le tante discipline svolte in carriera: “Il corpo sta pagando il prezzo – le parole del fisioterapista Bombeke – Questo è il risultato delle numerose sollecitazioni a cui ha sottoposto il suo corpo, dalla mountain bike al ciclismo su strada, al ciclocross e alla BMX”.

Leggi anche - Giro d'Italia, Caruso e Colbrelli non ci saranno

 

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?