Chris Froome
Chris Froome

Bologna, 23 aprile 2021 – Non andava in fuga probabilmente da anni, a maggior ragione dopo la Caduta al Giro del Delfinato del 2019 che lo ha privato di un anno e mezzo ad alti livelli. Ma il quinto Tour de France è il suo obiettivo e farà di tutto per riuscirci. Chris Froome ieri ha mandato un segnale chiaro al Tour of the Alps, il primo dopo un lungo periodo buio: è andato in fuga sul Passo Castrin mostrando anche una discreta condizione.

Buone sensazioni

Il keniano bianco ha come obiettivo stagionale il Tour de France, dove la concorrenza sarà altissima, ma la fuga in quello che una volta era il Giro del Trentino lascia ben sperare: “Forse è la prima fuga dal Giro 2018 – le parole di Froome – Mi è piaciuto molto essere in testa, anche se poi la fuga non è andata a buon fine. Devo dire che ho testato le gambe e le sensazioni sono buone. Sento che stanno lentamente migliorando e sono abbastanza contento delle mie sensazioni”. Froome sarà capitano della Israel, sua nuova squadra, al Tour, mentre Martin guiderà il Giro d’Italia.

Leggi anche - Nibali ci prova per il Giro: può tornare in bici