Tadej Pogacar (Ansa)
Tadej Pogacar (Ansa)

Laruns, 6 settembre 2020 - La tappa 9 del Tour de France 2020 incorona la Slovenia: Tadej Pogacar conquista la vittoria parziale e Primoz Roglic strappa la maglia gialla ad Adam Yates che, come molti big della classifica, soffre sulle rampe più dure del Col de Marie Blanque. Si è fermata molto prima l'agonia di Fabio Aru, che si stacca addirittura in pianura e poi abbandona la gara, non senza polemiche con la UAE Emirates, che si consola con la stella nascente di Pogacar: il suo connazionale Roglic si presenta al primo giorno di riposo del Tour con addosso il simbolo del primato, inseguito in classifica a 21'' da un Egan Bernal apparso in netta crescita.

La fuga non parte ma, in compenso, va subito alla deriva Fabio Aru, che si stacca in solitaria e percorre i primi km della corsa affiancato dalla vettura di fine gara prima di ritirarsi. Gli attacchi vincenti cominciano a vedersi sulle rampe iniziali del Col de la Hourcère (11,1 km all'8,8%): il migliore è portato da Marc Hirschi (Sunweb), che sul Col de Soudet (3,8 km all'8,5%) vede crearsi un drappello di inseguitori che annovera Davide Formolo (UAE Team Emirates), Omar Fraile (Astana), Jonathan Castroviejo (Ineos Grenadiers), David Gaudu, Sébastien Reichenbach (Groupama-FDJ), Warren Barguil (Arkea-Samsic), Daniel Martinez (EF Pro Cycling) e Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe). Sulle rampe iniziali del Col d'Ichère (4,2 km al 7%) il gruppo, tirato dalla Jumbo-Visma, prova ad accorciare il gap: il forcing fa fuori gregari di lusso come Tom Dumoulin e Andrey Amador, oltre a Thibaut Pinot. Sul Col de Marie Blanque (7,7 km all'8,6% ma con tratti tra il 10 e il 13,6%) si stacca subito Emanuel Buchmann, mentre sulle rampe più dure allunga Tadej Pogacar: la rasoiata non fa il vuoto ma fa male ad Adam Yates, Nairo Quintana, Romain Bardet e Rigoberto Uran. Ci prova poi Egan Bernal e si forma così un drappello che annovera, oltre al colombiano, Primoz Roglic, Richie Porte, Mikel Landa e un aggressivo Pogacar. Quest'ultimo guadagna 2'' di abbuono sullo scollinamento: al connazionale Roglic ne vanno 5 e 8 al battistrada Hirschi. Lo svizzero negli ultimi km innesca una lotta contro i 4 big rimasti all'inseguimento: la missione riesce e i 5 si giocano in volata la vittoria, che va a Pogacar, che guadagna anche i 10'' di abbuono. Roglic ne prende 6 ma, soprattutto, conquista la maglia gialla in un Tour che parla sempre più sloveno.

Ordine d'arrivo tappa 9 Tour de France 2020

1) Tadej Pogacar (UAD) in 3h55'17''
2) Primoz Roglic (TJV) st
3) Marc Hirschi (SUN) st
4) Egan Bernal (IGD) st
5) Mikel Landa (TBM) st
6) Bauke Mollema (TFS) +11''
7) Guillaume Martin (COF) +11''
8) Romain Bardet (ALM) +11''
9) Richie Porte (TFS) +11''
10) Rigoberto Uran (EF1) +11''








Classifica generale Tour de France 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 38h40'01''
2) Egan Bernal (IGD) +21''
3) Guillaume Martin (COF) +28''
4) Romain Bardet (ALM) +30''
5) Nairo Quintana (ARK) +32''
6) Rigoberto Uran (EF1) +32''
7) Tadej Pogacar (UAD) +44''
8) Adam Yates (MTS) +1'02''
9) Miguel Angel Lopez (AST) +1'15''
10) Mikel Landa (TBM) +1'42''








false