Tour de France 2020, l'esultanza di Kamna (Ansa)
Tour de France 2020, l'esultanza di Kamna (Ansa)

Villard-de-Lans, 15 settembre 2020 - La tappa 16 del Tour de France 2020 vede ancora un successo di un talento emergente. Si tratta di Lennard Kamna che, presente nella fuga del mattino, scatta in solitaria sulla penultima salita di giornata e fa il vuoto con un'azione fulminante che lo ricompensa della delusione di Puy Mary, quando ad alzare le braccia al cielo fu Daniel Martinez. Il tedesco bissa la vittoria già ottenuta al Giro del Delfinato, mentre la Bora-Hansgrohe rompe la maledizione e si sblocca a spese di un Richard Carapaz in ottima forma. Non termina invece la crisi del suo compagno di squadra Egan Bernal, che va alla deriva anche oggi nonostante un ritmo non eccessivo nel gruppo maglia gialla, dove gli unici a provarci sono Miguel Angel Lopez e Tadej Pogacar: Primoz Roglic controlla, in attesa dell'arrivo sulle Alpi in programma domani.

I primi attacchi cominciano sulla Cate de Virieu (2,3 km al 6,8%) ma è solo dopo che la fuga di giornata va in porto: davanti ci sono Andrey Amador, Richard Carapaz, Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kamna, Daniel Oss (Bora-Hansgrohe), Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Sébastien Reichenbach (Groupama-FDJ), Alberto Bettiol, Neilson Powless (EF Pro Cycling), Winner Anacona, Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Imanol Erviti, Carlos Verona (Movistar), Matteo Trentin, Simon Geschke (CCC), Chris Juul Jensen, Mikel Nieve (Mitchelton-Scott), Nicolas Roche, Tiesj Benoot, Casper Pedersen (Sunweb), Quentin Pacher, Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept) e Romain Sicard (Total Direct Energie). All'inizio del GPM verso Montée de Saint-Nizier-Du-Moucherotte (11,1 km al 6,1%) il drappello degli attaccanti comincia a perdere unità, così come un gruppo dal quale si stacca subito Egan Bernal: a provarci invece sono Pacher davanti e Guillaume Martin insieme a Nicolas Edet dietro, ma nessuna delle due azioni ha seguito. A ridosso dello scollinamento tra gli attaccanti fanno il vuoto Alaphilippe, Reichenbach, Carapaz e Kamna: questi ultimi due sono i più brillanti con in particolare il tedesco sugli scudi. Kamna è imprendibile e va a vincere la frazione, bissando il successo già ottenuto al Giro del Delfinato. Se davanti ci sono i fuochi d'artificio, nel gruppo maglia gialla la situazione si mantiene tranquilla fino agli altri 2 km, quando Tadej Pogacar prima e Miguel Angel Lopez poi accelerano: la Jumbo-Visma controlla, in attesa delle Alpi.

Ordine d'arrivo tappa 16 Tour de France 2020

1) Lennard Kamna (BOH) in 4h12'52''
2) Richard Carapaz (IGD) +1'27''
3) Sébastien Reichenbach (GFC) +1'56''
4) Pavel Sivakov (IGD) +2'34''
5) Simon Geschke (CCC) +2'35''
6) Warren Barguil (ARK) +2'37''
7) Tiesj Benoot (SUN) +2'41''
8) Nicolas Roche (SUN) +2'47''
9) Quentin Pacher (BVC) +2'51''
10) Julian Alaphilippe (DQT) +2'54''








Classifica generale Tour de France 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 70h06'47''
2) Tadej Pogacar (UAD) +40''
3) Rigoberto Uran (EF1) +1'34''
4) Miguel Angel Lopez (AST) +1'45''
5) Adam Yates (MTS) +2'03''
6) Richie Porte (TFS) +2'13''
7) Mikel Landa (TBM) +2'16''
8) Enric Mas (MOV) +3'15''
9) Tom Dumoulin (TJV) +5'19''
10) Nairo Quintana (ARK) +5'43''








false