Tour, Pogacar batte Roglic (Ansa)
Tour, Pogacar batte Roglic (Ansa)

Grand Colombier, 13 settembre 2020 - La tappa 15 del Tour de France 2020, dopo i segnali negativi già emersi in precedenza, certifica ufficialmente la fine dei sogni di gloria di Egan Bernal, che si stacca a 13 km dalla vetta e va alla deriva, tagliando il traguardo dopo 7'20''. Come da previsioni, il temibile Grand Colombier emette anche altri verdetti: uno negativo, ovvero la crisi di Nairo Quintana (che arriva dopo 3'50'') e un altro positivo, che incorona ulteriormente la stella di Tadej Pogacar. Lo sloveno batte in volata il connazionale Primoz Roglic che, alla vigilia del secondo e ultimo giorno di riposo, dà comunque l'impressione di essere il padrone assoluto di questa Grande Boucle.

Guida alla tappa 17: orari tv, percorso e favoriti

Classifica dopo la tappa 16

I voti della settimana di Angelo Costa

Dopo tanti tentativi non andati a buon fine va via la fuga di giornata, che annovera Kévin Ledanois (Arkéa-Samsic), Simon Geschke, Matteo Trentin (CCC), Jesus Herrada (Cofidis), Marco Marcato (UAE Team Emirates), Niccolò Bonifazio (Total Direct Energie), Michael Gogl (NTT) e Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept). Il gruppo intanto è scosso da due cadute: finiscono sull'asfalto Richard Carapaz e Sergio Higuita, con quest'ultimo costretto al ritiro tra le lacrime. All'inizio del GPM di Montée de la Selle de Fromentel (11,1 km all'8,1%) il drappello degli attaccanti comincia a scremarsi: il primo a cedere è Trentin, mentre il suo compagno di squadra Geschke scatta, seguito da Herrada, Rolland e Gogl, con quest'ultimo che in discesa si avvantaggia e si presenta in solitaria ai piedi del Col de la Biche (6,9 km all'8,9%). Sulle prime rampe del GPM di prima categoria è Rolland è portarsi in testa, raggiunto da Gogl poco prima dell'inizio del Grand Colombier (17,4 km al 7,1% di pendenza media con tratti al 10% e punte al 22%). Dietro comincia subito il forcing indemoniato della Jumbo-Visma, che non aiuta il rientro in gruppo di Guillaume Martin, alle prese con un problema meccanico.

 

A 13 km dal traguardo arrivano le prime vittime illustri, oltre alla fine dell'azione di Gogl e Rolland: faticano Nairo Quintana e soprattutto Egan Bernal, che si staccano e vanno alla deriva. Il primo attacco invece arriva a 7 km dalla vetta: a provarci è Adam Yates, ma il suo scatto ha vita breve complice il ritmo infernale imposto da Tom Dumoulin. E' il preludio alla rasoiata di Primoz Roglic, che fa un'ulteriore scrematura: a resistere sono Richie Porte e Tadej Pogacar ed è proprio quest'ultimo in volata a beffare il connazionale, regalandosi il secondo successo in questo Tour e 10'' di abbuono.

Ordine d'arrivo tappa 15 Tour de France 2020

1) Tadej Pogacar (UAD) in 4h34'13''
2) Primoz Roglic (TJV) st
3) Richie Porte (TFS) +5''
4) Miguel Angel Lopez (AST) +8''
5) Enric Mas (MOV) +15''
6) Sepp Kuss (TJV) +15''
7) Mikel Landa (TBM) +15''
8) Adam Yates (MTS) +15''
9) Rigoberto Uran (EF1) +18''
10) Alejandro Valverde (MOV) +24''








Classifica generale Tour de France 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 65h37'07''
2) Tadej Pogacar (UAD) +40''
3) Rigoberto Uran (EF1) +1'34''
4) Miguel Angel Lopez (AST) +1'45''
5) Adam Yates (MTS) +2'03''
6) Richie Porte (TFS) +2'13''
7) Mikel Landa (TBM) +2'16''
8) Enric Mas (MOV) +3'15''
9) Nairo Quintana (ARK) +5'08''
10) Tom Dumoulin (TJV) +5'12''








false