Miguel Angel Lopez (Ansa)
Miguel Angel Lopez (Ansa)

Méribel, 16 settembre 2020 - La tappa 17 conduce il Tour de France 2020 oltre i 2000 metri: nella giornata del ritiro di Egan Bernal, il terreno è fertile per i colombiani come Miguel Angel Lopez, che scatta sulle rampe più dure del Col de la Loze e fa il vuoto, salendo anche momentaneamente sul podio. Secondo a Méribel, non senza rimpianti in ottica vittoria di frazione a causa dell'indecifrabile attacco del compagno di squadra Sepp Kuss, è Primoz Roglic, seguito stavolta con qualche affanno (e con il fastidio di un tifoso) da Tadej Pogacar, che perde 17'' dal connazionale. Scendono in classifica generale Rigoberto Uran, Adam Yates, Enric Mas, Richie Porte ma soprattutto Mikel Landa, che fa lavorare per tutto il giorno la sua Bahrain-McLaren per poi staccarsi sulle rampe più dure.

Tour de France, oggi tappa 18. Percorso, favoriti e orari tv

Il Tour riparte da Grenoble senza Egan Bernal ma con tanti scatti che coinvolgono praticamente mezzo gruppo: alla fine a spuntarla sono i protagonisti di ieri Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe) e Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) insieme a Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Gorka Izagirre (Astana) e Daniel Martin (Israel Start-Up Nation). Sulle prime rampe del Col de la Madeleine (17,1 km all'8,4% con punte del 10,8%) davanti perde contatto Kamna, mentre in gruppo, sotto la spinta della Bahrain-McLaren, si staccano Nairo Quintana, Pavel Sivakov, Marc Soler, Daniel Martinez, Alexey Lutsenko, Thibaut Pinot e Benoit Cosnefroy, che lascia virtualmente la maglia a pois a Tadej Pogacar. In discesa dal drappello dei battistrada perde contatto Martin: approcciano quindi in 3 sulle prime rampe del Col de la Loze (21,5 km al 7,8% con punte del 24%), ma a 12,5 km dal traguardo Alaphilippe si stacca, seguito poi da Izagirre. Dietro continua il forcing della Bahrain-McLaren, che toglie uomini alla UAE Team Emirates e alla Jumbo-Visma e fa male allo stesso capitano della squadra Mikel Landa. Perdono terreno anche Rigoberto Uran, Adam Yates, Enric Mas e Richie Porte, oltre a Carapaz: è in palla invece Miguel Angel Lopez, tallonato da Sepp Kuss. Lo statunintense aspetta Primoz Roglic, perso dai radar di Pogacar, infastidito anche da un tifoso: i due sono costretti ad ammirare il trionfo di Lopez, che sale anche momentaneamente sul podio. Il duello in salsa slovena stavolta è vinto da Roglic, che guadagna 17'' e soprattutto morale nei confronti di Pogacar.

 

Ordine d'arrivo tappa 17 Tour de France 2020

1) Miguel Angel Lopez (AST) in 4h49'08''
2) Primoz Roglic (TJV) +15''
3) Tadej Pogacar (UAD) +30''
4) Sepp Kuss (TJV) +56''
5) Richie Porte (TFS) +1'01''
6) Enric Mas (MOV) +1'12''
7) Mikel Landa (TBM) +1'20''
8) Adam Yates (MTS) +1'20''
9) Rigoberto Uran (EF1) +1'59''
10) Tom Dumoulin (TJV) +2'13''

Classifica generale Tour de France 2020

1) Primoz Roglic (TJV) in 74h56'04''
2) Tadej Pogacar (UAD) +57''
3) Miguel Angel Lopez (AST) +1'26''
4) Richie Porte (TFS) +3'05''
5) Adam Yates (MTS) +3'14''
6) Rigoberto Uran (EF1) +3'24''
7) Mikel Landa (TBM) +3'27''
8) Enric Mas (MOV) +4'18''
9) Tom Dumoulin (TJV) +7'23''
10) Alejandro Valverde (MOV) +9'31''