Chris Froome
Chris Froome

Pontivy, 28 giugno 2021 – E’ cominciato come peggio non si poteva il Tour de France di Chris Froome. Il campione della Israel era arrivato alla corsa francese con la speranza di lottare per la quinta vittoria in carriera, ma una caduta di gruppo alla prima tappa ha di fatto chiuso i giochi. Lui che veniva da un lungo recupero dopo la brutta caduta al Delfinato 2019. Insomma, un disastro su tutta la linea, una sfortuna che da tempo sta colpendo Froome.

Fino alla crono

Il lato positivo, se vogliamo, è che Froome non ha rimediato fratture nella caduta della prima tappa, ma si è rialzato molto zoppicante e dolorante, arrivando con un quarto d’ora di ritardo. Lividi e gonfiore a coscia sinistra e torace, con annessi problemi di respirazione. Froome però non ha mollato, ha disputato la seconda tappa ed è partito oggi per la terza: “Guardo un giorno alla volta, solo così posso provare ad arrivare alla crono e forse prenderla come un giorno di recupero. Spero di tornare a dare qualcosa di più alla squadra settimana prossima”.

Leggi anche - Chi può vincere il Tour de France