L'altimetria della sedicesima tappa
L'altimetria della sedicesima tappa

Lione, 15 settembre 2020 – Prende il via martedì 15 settembre, con la tappa 16, l’ultima settimana del Tour de France 2020. Dopo il giorno di riposo, oggi la carovana riparte da La Tur du Pin per arrivare a Villard de l’Ans dopo 164 chilometri e 5 gran premi della montagna. L’arrivo è in salita ma sono solo 2 chilometri al 6%. E' solo la prima del terribile trittico alpino, in quella terza settimana che tutti i corridori temono. Dopo la doppietta slovena sul Grand Colombier, si attendono segnali da chi sul Giura ha perso terreno. Per gente come Bernal e Quintana si capirà, probabilmente, se quella di domenica è stata solo una 'giornata no', oppure se le energie sono giunte davvero al lumicino. Ma se la Jumbo-Visma si dimostrerà ancora quella corazzata inscalfibile vista sul Grand Colombier, anche solo inventarsi qualcosa rischia di essere un'impresa. 

Guida alla tappa 17: orari tv, percorso e favoriti

Classifica dopo la tappa 16

Percorso

Prima parte di tappa non particolarmente difficile con il Gpm di quarta categoria de la Cote de Vrieu, 2.3 chilometri al 6.8%. Segue tratto vallonato per imboccare la prima vera salita di giornata, cioè il Col de Porte, 7.4 chilometri al 6.8% di pendenza media. Segue una lunga discesa di 15 chilometri e poi si sale di nuovo verso la Cote de Revel, 6 chilometri all’8%. In vetta mancheranno oltre 60 chilometri all’arrivo e circa una trentina saranno di tratto vallonato dove le squadre saranno fondamentali. Al chilometro 131 parte invece la salita più dura di giornata, si tratta della Montee de Saint Nizier, seconda categoria di 11 chilometri al 6.5%, ma arrivati in vetta non si scende, prosegue un tratto di pianura di 16 chilometri per arrivare al muretto finale di Villard de l’Ans di 2.2 chilometri al 6.5%.

Le pagelle prima della terza settimana - di A. Costa

Favoriti

Potrebbero tentare la fuga alcuni scalatori fuori classifica, in particolare Carapaz, ormai a oltre 30 minuti, Chaves, Soler, Izaguirre ed Elyssonde. In ottica classifica generale, la morfologia della tappa rende fondamentale l’apporto delle squadre, la Jumbo Visma sta dominando e isolare Roglic è complicato. Sulla Montee se qualcuno vuole far saltare il banco, magari Egan Bernal o Nairo Quintana andati in difficoltà sul Grand Colombier, dovranno però fare affidamento sui compagni di squadra nei tratti vallonati presenti nel finale. Non sarà facile attaccare.

Orari tv

Live a pagamento su Eurosport 1, canale 210 di Sky, a partire dalle 13 e in streaming su Eurosport Player e Dazn. Diretta in chiaro su Rai Due dalle 14 e in streaming su Raiplay