L'altimetria della quinta tappa
L'altimetria della quinta tappa

Nancy, 10 luglio 2019 – Frazione mossa al Tour de France 2019 prima del primo tappone di salita previsto a La Planche des Belles Filles. E’ in programma oggi la tappa 5 della Grande Boucle da Saint Diè des Vosges a Colmar, di 175 chilometri e 4 Gpm. Dando una occhiata all’altimetria, non è affatto scontato un arrivo in volata come è avvenuto a Nancy, dove si è sbloccato Elia Viviani. Vediamola nel dettaglio.

Tappa 7. Orari tv, favoriti, percorso, altimetria

Tappa 6: orari tv, percorso, favoriti e altimetria

Tappa 5: risultati e classifica. L'urlo di Sagan

Percorso della tappa 5

Dopo la partenza ci saranno circa 35 chilometri mossi prima del Gpm della Cote de Grendelbruch, 3.4 chilometri al 5% di pendenza media. Seguono una cinquantina di chilometri abbastanza facili prima di affrontare il difficile finale. Si parte con la Cote du Haut Koenigsburg, sono 6 chilometri al 6% di media, e al chilometro 140 la Cote de Trois Epis , 5 chilometri al 6.7%. Le salite non sono finite, dopo la discesa inizia la Cote de Cinq Chateaux, altri 4.6 chilometri al 6.1% di pendenza media. In vetta mancheranno 18 chilometri al traguardo, 9 di discesa e i restanti di pianura fino a Colmar.

Orari e tv

Partenza da Saint Diè des Vosges allre 13.25, Gpm di Grendelbruch dopo circa un’ora, Cote du Haut Koenigsburg attorno alle 16, Cote de Trois Epis attorno alle 16.45 e infine Cote de Cinq Chateaux sulle 17.10. Arrivo previsto a Colmar tra le 17.24 e le 17.48. Diretta Rai Due a partire dalle 14, disponibile anche sul sito Raiplay. Live su Eurosport 1 dalle 13.05, anche in streaming su Eurosport Player.

I favoriti

La tappa presenta un disegno che apre diversi scenari tattici. Due Gpm di seconda categoria nel finale dovrebbero chiudere la porta ai velocisti, dando la possibilità ad una fuga da lontano di arrivare al traguardo. Per quanto riguarda gli uomini di classifica, qualche temerario potrebbe tentare di guadagnare terreno, ma probabilmente i big risparmieranno energie per il primo tappone di montagna fissato per il giorno dopo. Per i favoriti occhio agli attaccanti, quindi a Emanuel Buchmann della Bora, Michal Kwiatkowski della Ineos, Julian Alaphilippe della Deuceninck, Kangert della Ef, Rui Costa della Uae e De Gendt della Soudal. Ma attenzione anche ai velocisti che tengono sulle salite di media difficoltà. Sagan, Colbrelli, Mattews e Matteo Trentin, tanto per fare alcuni nomi, potrebbero essere della partita. 

La classifica generale dopo 4 tappe

Tour de France 2019, il percorso: le montagne e le frazioni 'italiane'