Roger Federer (Ansa)
Roger Federer (Ansa)

Bologna, 12 marzo 2020 - La diffusione ormai globale del Coronavirus ferma anche il tennis: l'ATP ha infatti annunciato una sospensione di sei settimane del tour professionale maschile che quindi ricalca lo stesso solco della precedente cancellazione degli Indian Wells. A saltare sono quindi il Miami Open, il torneo di Houston, il Grand Prix Hassan II a Marrakech, il Rolex Monte-Carlo Masters, l'Open Banc Sabadell di Barcellona e l'Open di Budapest.

Il comunicato dell'ATP: "La sospensione di sei settimane arriva sulla scia della dichiarazione dell'Organizzazione mondiale della sanità che ha dichiarato il COVID-19 una pandemia globale e la restrizione di viaggio di 30 giorni annunciata dagli Stati Uniti per cittadini stranieri provenienti da 26 paesi europei. La sospensione segue numerosi ordini del governo locale su restrizioni, divieti o cancellazioni di raduni o eventi pubblici. L'ATP ha monitorato da vicino la situazione in rapida evoluzione relativa a COVID-19, consultando esperti medici e consulenti di viaggio e consultando tutte le autorità locali di regolamentazione, e verificherà costantemente la fattibilità degli eventi successivi nel calendario".

Le parole di Andrea Gaudenzi, presidente dell'ATP: "Non è stata una decisione presa a cuor leggero perché sappiamo che comporterà una perdita per i nostri tornei, per i giocatori e per i fan di tutto il mondo. Tuttavia, è stata un'azione responsabile necessaria per proteggere la salute pubblica di fronte a questa pandemia globale".